Electric GT, primo campionato di auto elettriche Tesla Model S P85

Il 2017 sarà l’anno della svolta elettronica, anche a livello di race: prenderà infatti il via il primo campionato GT che sarà al 100% elettrico. Si chiama Electric GT e permetterà di mettere in competizione 10 squadre per un totale di 20 piloti, pronti a sfidarsi su 7 dei più importanti circuiti mondiali. Le automobili che parteciperanno alla competizione saranno tutte Tesla Model S P85 che saranno equipaggiate per la gara, mostrando i migliori dettagli tecnologici che possano essere garantiti, puntando soprattutto su innovazione e sostenibilità. Si tratta quindi della “Formula1” con automobili elettriche con date ancora da decidere, pur sapendo che oltre alle 7 gare vi saranno anche 3 eventi “amichevoli” e quindi fuori classifica che si terranno nel nord America.

electrig gt
electrig gt

Secondo le prime informazioni trapelate sono già stati confermati i circuiti di Nurburgring, Circuit Paul Ricard e Catalunya-Barcelona, in attesa di scoprire l’intero parco e piano. Parallelamente sono già stati confermati anche i primi nomi dei piloti che hanno già trovato un accordo ufficiale con le squadre: si parla di Stefan Wilson, Vicky Priria, Dani Clos e Leilani Münter.

Come si svolgeranno le gare di Electric GT

I vari week-end di gara sono stati strutturati come segue: saranno 20 i minuti dedicati alle prove libere, sono 30 i minuti per le qualifiche e successivamente si terranno due manche di gara da 60 km ciascuna. Ma è lo stesso concetto i gara che verrà stravolto: si tratterà infatti di veri e propri eventi da considerarsi come un festival della tecnologia e dell’innovazione con incontri volti all’informazione sulla sostenibilità e sull’ecologia. Il tutto si manifesterà non solo dentro allo stesso circuito, ma anche nelle aree adiacenti, esattamente come è sempre avvenuto nel caso delle gare di Formula E, storico format di corse con auto elettriche.

Le stesse macchine Tesla Model S, sono già state stravolte per seguire le esigenze di gara, salvando solamente il touchscreen 17″. Per ora non si conoscono ancora possibili accorti per la messa in onda in televisione, ma è certo che vi sarà possibilità di vedere gli eventi in diretta su Periscope, Twitch, e su YouTube. Il tutto massimizzando così il concetto tecnologico dello stesso evento. Inoltre sarà possibile interagire con i team utilizzando i social network in modo da poter così permettere agli utenti non solo di seguire la gara ma anche stabilire quale sia il pilota preferito a suon di preferenze e like. Per ora però manca ancora la totale ufficialità in merito a questo tipo di approccio virtuale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.