Tesla Model X 60D: curiosità e caratteristiche del SUV Elettrico

Il low cost è di casa quando si parla delle auto Tesla, ma il costo resta pur sempre imponente: la nota azienda californiana, seguendo le orme di quanto fatto in precedenza con la berlina Model S, ha deciso di applicare la teoria del “low cost” anche sul crossover Model X 60D. Questo modello si presenta con una batteria da 60 kW, un’autonomia di circa 355 chilometri, trazione integrale, uno scatto da 0 a 100 km/h in soli 6,2 secondi e una velocità massima di 210 km/h. Il modello è offerto sul mercato con un listino che parte da 88.500 euro.

Si tratta di un gioiello per quanto riguarda le vetture elettriche che si presenta con le sue classiche portiere “Falcon Wing” e ovviamente sfrutta la tanto rinomata tecnologia del pilota automatico, oltre ad una serie di funzionalità per la sicurezza attiva. Questa versione americana con le portiere Falcon Wing posteriori è già disponibile e quindi ordinabile anche per l’Italia.

Tesla Model X
Tesla Model X

Qualora lo ritenessi necessario, sarà possibile anche richiedere l’upgrade per arrivare a una potenza di 75 kWh tramite un apposito aggiornamento software Ota, che ha come scopo primario quello di aumentare del 20% l’autonomia dell’auto.

Questa trovata è a tutti gli effetti una vera strategia di marketing: in questo modo ogni cliente potrà affidarsi alla entry level 60D che è uguale in tutto e per tutto alla 75D, fatta eccezione per un risparmio di circa 10.000 euro e una potenza inferiore, che in quest’ultima è di 75 kW e possiede un’autonomia di 417 km.

Citiamo anche il modello 90D che sarà disponibile a partire da 112.100 euro e monterà batterie da 90 kWh per garantire un’autonomia di 489 km e una potenza di 422 CV che la porterà a toccare i 250 km/h.

Caratteristiche e optional della Model X 60D

Sono diversi gli optional che possono accompagnare la Tesla Model X 60D: possono essere già richiesti al momento dell’acquisto, con un pagamento aggiuntivo, oppure in un secondo momento, anche se in questo caso il prezzo degli stessi aumenterà. Prendiamo per esempio la possibilità della guida autonoma con pilota automatico: se viene inserita nell’ordine fin da subito costa 2.800 euro mentre se viene richiesta in un secondo momento dopo la consegna il prezzo sale a 3.400. Scegliendo l’upgrade del pacchetto premium, così da poter sfruttare sempre un equipaggiamento più ricco e completo, dovrai pagare 5.000 euro, e aggiungere 2.800 euro se vorrai affidarti alle sospensioni pneumatiche intelligenti. Ma gli optional non finiscono qui!

Se vuoi un’auto a 7 posti occorrono 4.400 euro, mentre si scende a 3.300 euro per la versione a sei posti, che è la normale versione standard a 5. Se vivi in un luogo particolarmente freddo, caratterizzato da climi particolarmente rigidi potrai affidarti al pacchetto sottozero che l’azienda propone a 1.110 euro. Sei appassionato di musica e vuoi ascoltarla sempre e solo nella miglior qualità? Potrai anche scegliere l’Ultra High Fidelity Sound con subwoofer, dotato di 16 autoparlanti: il prezzo? 2.800 euro. Per concludere ricordiamo i 200 euro da spendere per il gancio traino, grazie al quale sarà possibile trasportare anche la bicicletta, 850 euro per il sistema integrato di traino e 1.700 euro per chiunque voglia l’upgrade del caricatore ad alta tensione. Un listino davvero non male per un SUV “low cost” come Model X.

Ad oggi il Suv Tesla Model X è il solo modello elettrico del suo genere che possiamo trovare sul mercato, anche se questo primato è destinato a finire nel breve periodo: le sue maggiori rivali, la BMW i5, la Jaguar elettrica e la versione di serie Audi Q6 e-tron sono infatti pronte a lanciare la grande sfida a Tesla.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.