Mahindra Quanto: il nuovo piccolo fuoristrada che viene dall’India

Di Marco Merlo

La nuova Mahindra Quanto
La nuova Mahindra Quanto

In occasione dell’anniversario per i suoi 70 anni di attività Mahindra, casa automobilistica indiana specializzata in fuoristrada, ha svelato il suo nuovo Quanto

La presentazione e il lancio sul mercato italiano sono avvenuti in occasione della 15esima edizione del 4X4 Fest, kermesse dedicata a mondo dei veicoli tutto-terreno svoltasi a Carrara.

Si tratta di un vero e proprio fuoristrada, ma di dimensioni molto compatte: è lungo infatti solo 3985 mm (ruota di scorta esclusa), largo 1840 mm e alto ben 1900 mm.

Gli ingombri, dunque, sono contenuti e consentono un’ottima manovrabilità e agilità sia in ambito urbano che sugli sterrati, anche quelli più impegnativi, grazie all’altezza da terra di 202 mm e alle marce ridotte.

Il design generale del veicolo è molto semplice e mescola tratti da off-road duro e puro, come la ruota di scorta esterna, ad altri più tipici delle vetture multispazio, come la generosa altezza della carrozzeria e la superficie vetrata abbastanza estesa: Mahindra infatti lo definisce un veicolo a metà strada tra una fuoristrada e una monovolume compatta.

Anche l’abitacolo ha un’impostazione stilistica piuttosto semplice e lineare, senza troppe concessioni alla fantasia o all’originalità ma preferendo porre l’accento sulla facilità di utilizzo.

Abitabilità e spazio si preannunciano più che adeguati, anche in reazione alle sue misure: è omologato per cinque passeggeri e, abbattendo i sedili posteriori, si ottengono fino a 1650 litri di spazio disponibile per il carico.

Il Quanto nasce sulla medesima piattaforma della fuoristrada Mahindra Goa (o Scorpio su alcuni mercati) e da lei eredita e conserva il telaio in acciaio, separato dalla carrozzeria.

L’unico motore disponibile è il turbodiesel 2.2 16V common-rail sviluppato dall’austriaca AVL.

È in grado di erogare 120 cv a 4000 giri/min ed è abbinato esclusivamente ad un cambio manuale a cinque rapporti più riduttore, per la versione 4X4.

La trazione è posteriore oppure integrale inseribile tramite comando elettrico, mentre l’impianto frenante è di tipo misto con dischi all’avantreno e tamburi al retrotreno.

In Italia sarà commercializzato nel solo allestimento C8, che prevede di serie radio Mp3 con ingresso USB e SD Card, braccioli anteriori regolabili, HAC e HDC (rispettivamente assistenza alle partenze in salita e assistente all guida in discesa), ABS ed ESC, fari fendinebbia e pedane laterali sottoporta: la versione a trazione integrale aggiunge anche i cerchi in lega.

La garanzia è di 3 anni/100mila km e i prezzi vanno dai 14.274 euro per la 2WD ai 17.199 per la 4WD.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.