Maserati verso l’elettrico: nuova auto superiore a Tesla?

Tesla dovrà iniziare a guardarsi alle spalle: aumenta il parterre di “rivali” sul mercato delle auto elettriche dopo l’annuncio dell’arrivo di Maserati. La nota casa automobilistica di lusso italiana ha deciso di puntare su qualcosa di diverso, andando a reinventare completamente la sua strategia fino a puntare alla motorizzazione elettrica. Dopo il no della Ferrari, che non ha minimamente intenzione di lanciarsi verso questo mondo rivoluzionario, Maserati dovrà trovare un’idea geniale visto che sarà ufficialmente una delle ultime aziende top level a lanciare la sua sfida a Tesla, che è indiscutibilmente leader del mercato ad oggi. Secondo quando è stato spiegato dal chief technical officer Roberto Fedeli l’idea prenderà forma nel giro di un paio di anni: per ora si ipotizza dalle sue parole che si voglia puntare a un’auto prodotta in poche unità, capace di garantire prestazioni elevate e lunghe percorrenze. Per farlo si potrebbe quindi rinunciare all’idea di un SUV o di una berlina di grandi dimensioni.

maserati

Al momento dobbiamo riconoscere che Tesla sia sicuramente molto competitiva sul mercato, ma per Fedeli le soluzioni che offre non solo le migliori possibili. Uno degli aspetti fondamentali sui quali lavorare è la riduzione del suono del motore, senza ignorare poi la questione legata al peso eccessivo delle batterie.

Maserati elettrica? Si può ma con alcune doverose premesse

L’obiettivo della maggior parte delle aziende automobilistiche mondiali è stato quello di creare un progetto su 4 ruote che potesse competere con il prestigio di Tesla Model S. Ecco allo spuntare l’idea di Nissan, Mercedes, Volkswagen e Audi, e ancora BMW Opel e Renault. Ultima tra queste Maserati che cercherà di trovare un progetto elettrico che permette di garantire i vantaggi dell’elettrico su strada senza però diminuire la tenuta e il dinamismo che sono alla base dei prodotti realizzati dal marchio.

Dopo aver presentato il Suv Levante, ora il gruppo FCA si lancia verso lo studio di un’opzione con alte prestazioni, massima autonomia e consumi ridotti. In base a quanto detto da Fedeli in un’intervista a Car & Driver, si vuole realizzare un progetto già per il 2019-2020, chiedendo ai propri ingegneri di lavorare per creare un’auto differente, che contenga novità e migliorie rispetto ai modelli che troveremo sul mercato a partire dai prossimi mesi e anni. Per farlo però bisogna evitare di rinnegare il proprio DNA, studiando quindi una vettura elettrica che possa essere guidata come una sportiva. Il guanto di sfida è ormai lanciato.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.