Crash Test EuroNCAP: ben 15 auto valutate!

EuroNCAP ha testato ben 15 auto durante l’ultima sessione del 2015, ottenendo risultati che vanno da due a cinque stelle

Le auto testate sono state: BMW X1, BMW Z4, Infiniti Q30, Jaguar XE, Jaguar XF, Kia Optima, Kia Sportage, Lancia Ypsilon, Lexus RX, Mercedes GLC, Mini Clubman, Nissan Navara, Opel Astra, Renault Megane e Renault Talisman.
Come sempre, diverse vetture hanno raggiunto il punteggio massimo, segno che le case automobilistiche non lavorano solo per implementare le prestazioni delle vetture, ma anche la sicurezza.
Il risultato più deludente è stato ottenuto dalla Lancia Ypsilon, che ottiene solo due stelle a causa del risultato disastroso nell’impatto frontale “pieno” (introdotto con il nuovo protocollo di test EuroNCAP) e della scarsa dotazione di sistemi di sicurezza. Come sempre, all’interno delle vetture sono stati collocati i manichini della famiglia Hybrid III.
Adesso, come sempre, andiamo ad analizzare i risultati delle varie vetture uno ad uno.

BMW X1

Il piccolo SUV della casa dell’elica ottiene risultati soddisfacenti in tutte le prove, risultati che consegnano il risultato di 5 stelle alla vettura bavarese.
Nell’impatto frontale decentrato, l’abitacolo rimane stabile e senza deformazioni, assorbendo gran parte delle sollecitazioni che, altrimenti, arriverebbero direttamente al conducente ed ai passeggeri.
Negli impatti laterali, il SUV ottiene i massimi punteggi, ottenendo un risultato ottimo anche nella severa prova del palo. Buona la prevenzione dal colpo di frusta sui posti anteriori, solamente mediocre per i passeggeri posteriori.
Per quanto riguarda la protezione dei bambini, entrambi i manichini sono stati seduti su seggiolini posizionati contromarcia, ottenendo il massimo risultato.
Anche la protezione pedoni è ottima: grazie ad un cofano attivo di nuova concezione studiato con un sistema che alza il bordo posteriore del cofano permettendo di attutire il colpo.
Per quanto riguarda i sistemi di sicurezza, sulla BMW X1 troviamo ESC, avvisatori per le cinture slacciate su tutti i posti e frenata autonoma AEB ad alta velocità.

BMW Z4

La Z4, coupè due posti di casa BMW, ottiene risultati mediocri, con il giudizio finale complessivo di 3 stelle.
Nell’impatto frontale con offset la cellula della decappottabile rimane intatta offrendo ottima protezione anche a guidatore ed occupanti con una corporatura fuori dalla media. Ottimo anche il risultato nel test dell’impatto frontale “pieno”, con il massimo punteggio ottenuto.
Per quanto riguarda la protezione bambini, essendo una vettura due posti, i test non sono stati effettuati, ma è stata verificata solo la possibilità di installare correttamente i seggiolini.
I risultati dei test effettuati per la protezione dei pedoni sono stati analoghi a quelli ottenuti dalla X1, essendo le due vetture dotate dello stesso sistema di cofano attivo.
Deludente il pacchetto dei sistemi di sicurezza, che offre solo ESC ed avvisatori acustici per le cinture di sicurezza slacciate.

Infiniti Q30

La hatchback giapponese ottiene le 5 stelle come giudizio complessivo del test, risultato di punteggi soddisfacenti in ogni singolo test.
Per quanto riguarda la protezione adulti nei vari impatti, la protezione di ginocchia e femori risulta molto buona e, nell’impatto frontale “pieno”, il petto riceve sollecitazioni accettabili. Anche nei test di impatto laterale sono stati ottenuti ottimi risultati ma, nel più severo test del palo, la protezione del torace del guidatore è stata solo mediocre. Il bambino di 18 mesi ottiene il massimo punteggio nei crash test. Il bambino di 3 anni subisce un carico sul collo elevato nel test frontale. A vantaggio della protezione bambini, giova il sistema che disattiva automaticamente l’airbag lato passeggero quando si installa il seggiolino.
Nell’impatto con il pedone il punteggio ottenuto è buono grazie all’utilizzo di un sistema simile a quello utilizzato dalle BMW, con la parte superiore del cofano che si rialza per attutire il colpo.
Relativamente al Safety Assist, troviamo ESC ed avvisatori acustici per le cinture di sicurezza non allacciate.

Jaguar XE

La berlina cinque porte inglese ottiene le 5 stelle, ottenendo in tutti i test una valutazione superiore all’80%.
La protezione adulti è garantita in entrambi gli impatti frontali. Negll’impatto laterale con il palo, il torace del guidatore subisce una pressione accettabile.
I sedili anteriori preservano bene dal colpo di frusta, mentre quelli posteriori ottengono un punteggio mediocre.
Per quanto riguarda la protezione dei bambini, il bambino di 18 mesi ottiene il massimo punteggio nei crash test. Il bambino di 3 anni subisce un carico sul collo elevato nel test frontale. L’airbag del passeggero è disattivabile per permettere l’utilizzo di un seggiolino contromarcia.
Anche la Jaguar dispone del sistema di protezione dei pedoni che attutisce l’impatto. I risultati sono ottimi, ma qualche punto è stato perso a causa dell’eccessiva rigidità del montante del parabrezza.
Tutte le dotazioni valutate fanno parte della dotazione standard della Jaguar XE: ESC, avvisatori per le cinture slacciate, limitatore di velocità, avviso dell’uscita dalla corsia di marcia e frenata autonoma AEB.

Jaguar XF

Anche la Jaguar XF ottiene le prestiogiose 5 stelle.
Negli impatti frontali, l’abitacolo della Jaguar XF rimane stabile ma, nell’impatto pieno, il torace dei passeggeri subisce delle pressioni notevoli.
Superati con ottimi risultati anche i due test di impatto laterale, anche quello del palo, anche se, proprio durante l’impatto contro il palo, la portiera posteriore dal lato colpito si è sbloccata, e questo è costato un punto penalizzazione alla berlina.
I sedili anteriori garantiscono una buona protezione dal colpo di frusta, mentre quelli posteriori hanno ottenuto un risultato soltanto mediocre.
Il bambino di 18 mesi ottiene il massimo punteggio nei crash test. Il bambino di 3 anni subisce un carico sul collo un po’elevato nel test frontale.
I pedoni risultano ben protetti grazie al cofano attivo che si rialza per proteggerne la testa durante l’impatto.
Tutte le dotazioni valutate fanno parte della dotazione standard della Jaguar XF: ESC, avvisatori per le cinture slacciate, limitatore di velocità, avviso dell’uscita dalla corsia di marcia e frenata autonoma AEB.

Kia Optima

La Kia Optima ha ottenuto le 5 stelle soprattutto grazie all’ottimo risultato ottenuto nei test degli impatti laterali.
L’abitacolo della berlina coreana resiste bene agli impatti frontali e protegge bene gli occupanti, con la piccola eccezione del torace del guidatore nel caso di impatto frontale “pieno”. I due crash test laterali sono stati superati a pieni voti. Buona la prevenzione dal colpo di frusta per i posti anteriori, mediocre quella per i posti posteriori.
Il bambino di 18 mesi ottiene il massimo punteggio nei crash test. Il bambino di 3 anni subisce un carico sul collo un po’elevato nel test frontale.
Per quanto riguarda la protezione dei pedoni, il paraurti protegge bene le ginocchia mentre, in corrispondenza dei fari e dei montanti del parabrezza, è stata riscontrata un’eccessiva rigidità.
ESC e avvisatori per le cinture di serie su tutte le Kia Optima. Optional ma presente sulla maggioranza delle vetture vendute un assistente per i limiti di velocità basato su mappe digitali e telecamera frontale.

Kia Sportage

Anche per la Kia Sportage il risultato ottenuto è stato di 5 stelle, grazie al 90% ottenuto nella protezione adulti.
Nei test frontali, i risultati ottenuti dal SUV coreano sono stati molto soddisfacenti, soprattutto nel test frontale offset, dove è stata ottenuta la valutazione massima.
Nel crash test laterale auto e in quello del palo è stato ottenuto il massimo punteggio. Ottima la prevenzione dal colpo di frusta sui posti anteriori, mediocre invece per i posti posteriori.
Il bambino di 18 ottiene il punteggio massimo, mentre il bambino di 36 mesi subisce delle pressioni sul collo leggermente elevate.
Relativamente alla protezione pedoni, la Kia Sportage ha ottenuto buoni risultati, con il bordo del cofano che attutisce bene l’impatto. Rimane rigida la parte del montante del parabrezza.
ESC e avvisatori per le cinture di serie su tutte le Kia Sportage. Optional ma presente sulla maggioranza delle vetture vendute un assistente per i limiti di velocità.

Lancia Ypsilon

La citycar italiana ha ottenuto un risultato disastroso in questi test: solo 2 stelle, frutto di una protezione adulti molto scarsa e di un pacchetto di sicurezza davvero limitato.
Negli impatti frontali la Lancia Ypsilon regge bene nel crash test frontale offset. La protezione offerta a ginocchia e femori è molto buona, anche per persone di statura differente. Nel crash test frontale pieno non sono stati ottenuti punti validi.
Nel crash test frontale “pieno” il pilota donna subisce lesioni letali su testa e collo, così come il passeggero donna. L’assenza di pretensionatori fa in modo che il torace di passeggeri e pilota subisca delle pressioni da “alto carico”.
Si nota inoltre uno scivolamento eccessivo del bacino dai filmati, che potrebbe causare gravi danni anche ai femori. Il crash test laterale auto è stato invece superato a pieni voti, nonostante la mancanza di airbag laterali toracici.
Visto il risultato già disastroso, FCA non ha ritenuto necessaria l’esecuzione del test del palo.
Tuttavia, a differenza di gran parte della concorrenza, i sedili posteriori della Lancia Ypsilon sono stati gli unici ad ottenere risultato ottimo nella valutazione del colpo di frusta.
Da notare che dopo il crash test frontale offset è stato riscontrato un principio di incendio, a causa del corto circuito del polo positivo della batteria che ha incendiato il liquido dei freni che colava dalla vaschetta.
In merito alla protezione bambini, dai test è emerso che entrambi i bambini risultano adeguatamente protetti in caso di seggiolini montati contromarcia.
Il paraurti protegge bene i pedoni in caso di impatto, ma la parte centrale del cofano risulta particolarmente rigida.
Per quanto riguarda il pacchetto di sicurezza, tutte le Lancia Ypsilon sono dotate solamente di ESC e avvisatori per le cinture sui posti anteriori. Disponibili solo a richiesta gli avvisatori per i posti posteriori.

Lexus RX

Anche la Lexus RX ha ottenuto la valutazione di 5 stelle ottenendo buoni risultati in tutti e quattro i parametri di analisi.
In entrambi gli impatti frontali gli occupanti risultano ben protetti anche se di statura differete anche se il passeggero posteriore riceve un carico sul torace leggermente elevato.
Massimo punteggio per il test laterale auto, nel più severo test del palo la protezione del torace è accettabile. Tutti i posti prevengono ottimamente il colpo di frusta in caso di tamponamento.
Il bambino di 18 ottiene il punteggio massimo, mentre il bambino di 3 anni riceve una pressione leggermente elevata sul torace.
Le ginocchia dei pedoni risultano molto ben protette dal paraurti ed il bordo del cofano ammortizza bene l’impatto con il bacino. Buona anche la protezione della testa.
Tutte le Lexus RX sono dotate di ESC, avvisatori per le cinture slacciate, avviso per l’uscita dalla corsia di marcia, sistema di frenata AEB e riconoscimento limiti di velocità.

Mercedes GLC

Il piccolo SUV Mercedes ottiene le 5 stelle grazie ad risultato nella protezione adulti superiore al 90% ed agli altri risultati superiori all’80%.
Negli impatti frontali l’abitacolo resiste bene e tutti gli occupanti risultano ben protetti, ad eccezione del passeggero posteriore nell’impatto frontale “pieno”.
Negli impatti laterali, la Mercedes ottiene il massimo punteggio, anche nella severa prova del palo. Tutti i posti prevengono ottimamente il colpo di frusta in caso di tamponamento.
Il bambino di 18 mesi ottiene il massimo punteggio. Il bambino di 3 anni subisce una trazione del collo elevata nel crash test frontale.
La Mercedes GLC dispone di un sistema che rialza la parte posteriore del cofano in modo da ottimizzare la superficie di impatto con il pedone. Il cofano risulta leggermente rigido nella parte dei fari ma, anche in corrispondenza dei montanti del parabrezza, è stato ottenuto un buon risultato.
Tutte le GLC hanno ESC, avvisatori per le cinture slacciate e sistema di frenata autonoma.

Mini Clubman

4 stelle per la Mini Clubman, che paga un risultato in feriore al 70% nella protezione dei bambini e dei pedoni.
Nei test di impatto frontali ed in quelli laterali tutti gli occupanti risultano adeguatamente protetti, con la sola eccezione del passeggero posteriore in caso di impatto frontale “pieno”.
Per tutti i posti a sedere, la protezione contro i colpi di frusta è ottima.
l bambino di 18 mesi ottiene il massimo punteggio. Il bambino di 3 anni resta scoperto in cadi di impatto laterale, mettendolo a rischio di contatti con l’interno dell’auto.
I pedoni risultano adeguatamente protetti per ginocchia e bacino, mentre risulta appena accettabile la protezione della testa.
Tutte le Mini Clubman hanno di serie ESC, avvisatori per le cinture slacciate e sistema di frenata autonoma.

Nissan Navara

4 stelle per il pickup giapponese, che in nessuno dei quattro parametri di analisi supera l’80%.
Nel test di impatto frontale con offset l’abitacolo subisce posche deformazioni ma ginocchia e femori degli sono ben protette. Nell’impatto frontale “pieno” è stata registrata un’elevata sollecitazione troppo elevata sul petto del passeggero posteriore ed una media compressione delle costole del guidatore.
La Navara ha ottenuto il massimo punteggio nel test laterale auto, nel severo crash del palo la protezione del torace è accettabile. Alta protezione in caso di tamponamento per i posti anteriori.
Il bambino di 18 mesi ottiene il massimo punteggio. Il bambino di 3 anni subisce una trazione media al collo nel test frontale. Grava sul giudizio relativo alla protezione dei bambini l’impossibilità di installare i seggiolini ISOFIX di gruppo 1.
Il paraurti protegge bene le ginocchia. Il bordo del cofano ammortizza bene il bacino del pedone.
Tutte le Nissan Navara sono equipaggiate di ESC, avvisatori per le cinture slacciate e limitatore di velocità.

Opel Astra

La nuova Opel Astra ottiene le 5 stelle come valutazione generale grazie a risultati superiori all’80% in tre dei quattro parametri di valutazione imposti da EuroNCAP.
Negli impatti frontali, l’abitocolo della Opel Astra subisce poche deformazioni, proteggendo bene ginocchia e femori anche di persone con corporature fuori dalla media. Il crash test frontale pieno, però, ha visto una sollecitazione accettabile sul torace del passeggero posteriore.
Negli impatti laterali, la vettura ha ottenuto il massimo punteggio, tuttavia nel test laterale auto, la portiera posteriore del lato dell’impatto è stata trovata sbloccata, e questo è costato mezzo punto.
Il bambino di 18 mesi ottiene il massimo punteggio. Il bambino di 3 anni subisce una trazione media al collo nel test frontale.
Nell’impatto con i pedoni, il paraurti ed il bordo del cofano proteggono bene bacino e ginocchia del pedone, ma rimane rigida (e quindi pericolosa) la zona dei montanti del parabrezza.
Tutte le Opel Astra sono equipaggiate di ESC, avvisatori per le cinture slacciate e limitatore di velocità. Optional presente sulla maggioranza delle vetture il sistema di frenata autonoma AEB.

Renault Megane

La nuova hatchback ottiene le 5 stelle, frutto di un ottimo risultato in tutti e quattro gli impatti.
Gli adulti risultano ben protetti in entrambi i test frontali, con il test frontale pieno che è stato superato a pieni voti.
Anche gli impatti laterali sono stati superati ottimamente.
Buona la protezione in caso di tamponamento per tutti i posti a sedere.
Sia il bambino di 18 mesi che quello di 36 ottengono il massimo punteggio nei crash test.
Nel test di investimento del pedone, paraurti e bordo del cofano hanno ottenuto ottimi risultati mentre, la parte dei montanti del parabrezza è risultata troppo rigida.
Le Renault Megane dispongono di serie di ESC, avvisatori per le cinture slacciate. Optional ma previsto sulla maggioranza delle vetture il riconoscitore di limite di velocità con una telecamera frontale e il limitatore di velocità.

Renault Talisman

La Renault Talisman ottiene le 5 stelle nonostante una protezione dei pedoni non eccellente.
L’abitacolo della Talisman non subisce alcuna deformazione negli impatti frontali, proteggendo bene ginocchia e femori di tutti gli occupanti, anche in caso di corporature fuori dalla media.
Nel test di impatto laterale con il palo, è stata registrata una protezione marginale del torace del guidatore.
Buona la protezione in caso di tamponamento per tutti i posti a sedere.
Il bambino di 18 mesi ottiene il massimo punteggio nei crash test. Il collo del bambino di 3 anni subisce una tensione elevata nel test frontale.
Nel caso di investimento di un pedone, ginocchia e bacino risultano ben protetti da paraurti e bordo del cofano, mentre risultano troppo rigidi i montanti del parabrezza.
Le Renault Talisman dispongono di serie di ESC, avvisatori per le cinture slacciate. Optional ma previsto sulla maggioranza delle vetture il riconoscitore di limite di velocità basato su una telecamera frontale e mappe digitali.

Valutazione generale:

  • BMW X1: Protezione Adulti 90% – Protezione Bambini 87% – Protezione Pedoni 74% – Sistemi di Sicurezza 77% – 5 Stelle;
  • BMW Z4: Protezione Adulti 69% – Protezione Bambini 61% – Protezione Pedoni 91% – Sistemi di Sicurezza 46% – 3 Stelle;
  •  Infiniti Q30: Protezione Adulti 84% – Protezione Bambini 86% – Protezione Pedoni 91% – Sistemi di Sicurezza 81% – 5 Stelle ;
  • Jaguar XE: Protezione Adulti 92% – Protezione Bambini 82% – Protezione Pedoni 81% – Sistemi di Sicurezza 82% – 5 Stelle;
  • Jaguar XF: Protezione Adulti 92% – Protezione Bambini 84% – Protezione Pedoni 80% – Sistemi di Sicurezza 83% – 5 Stelle;
  • Kia Optima: Protezione Adulti 89%- Protezione Bambini 86% – Protezione Pedoni 67% – Sistemi di Sicurezza 71% – 5 Stelle;
  • Kia Sportage: Protezione Adulti 90% – Protezione Bambini 83% – Protezione Pedoni 66% – Sistemi di Sicurezza 71% – 5 Stelle;
  • Lancia Ypsilon: Protezione Adulti 44% – Protezione Bambini 79% – Protezione Pedoni 64% – Sistemi di Sicurezza 38% – 2 Stelle;
  • Lexus RX: Protezione Adulti 91% – Protezione Bambini 82% – Protezione Pedoni 79% – Sistemi di Sicurezza 77% – 5 Stelle;
  • Mercedes-Benz GLC: Protezione Adulti 95% – Protezione Bambini 89% – Protezione Pedoni 82% – Sistemi di Sicurezza 71% – 5 Stelle;
  • Mini Clubman: Protezione Adulti 90% – Protezione Bambini 68% – Protezione Pedoni 68% – Sistemi di Sicurezza 67% – 4 Stelle;
  • Nissan Navara: Protezione Adulti 79% – Protezione Bambini 78%- Protezione Pedoni 78% – Sistemi di Sicurezza 75% – 4 Stelle;
  • Opel Astra: Protezione Adulti 86%- Protezione Bambini 84% – Protezione Pedoni 83% – Sistemi di Sicurezza 75% – 5 Stelle;
  • Renault Megane: Protezione Adulti 88% – Protezione Bambini 87% – Protezione Pedoni 71% – Sistemi di Sicurezza 71% – 5 Stelle;
  • Renault Talisman: Protezione Adulti 86% – Protezione Bambini 84% – Protezione Pedoni 68% – Sistemi di Sicurezza 76% – 5 Stelle.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.