AUDI Q2 2016: le prime curiosità sul crossover

Lo scorso marzo, al salone di Ginevra, è stata una delle vere protagoniste, il simbolo dell’ingresso di Audio all’interno del settore dei Suv compatti: Audi Q2 2016 è il crossover premium che caratterizza un netto cambiamento nel linguaggio stilistico della casa automobilistica tedesca. Si tratta di un prodotto urbano (viste le dimensioni) che andrà a introdurre alcune novità interessanti, partendo dai fari squadrati con luci a led, passando poi a una forte spigolosità data dal paraurti e dalla coda, con un montante C molto geometrico. Audi Q2 è pensata per essere un crossover con una lunghezza di 4 metri e 19 centimetri, altezza di 1 metro e 51, con un passo di 2 metri e 60 e un’altezza di 179 centimetri. Osservandola posteriormente si notano ulteriori geometrie con fari simil quadrati sempre a led e superfici che usano la tridimensionalità per formare una T.

Ha un peso di 1.205 kg nella sua configurazione più leggera, ovvero quella che prevede il motore turbo benzina 1.0 Tfsi da 116 cavalli, che sfrutta la trazione anteriore. In base alla richiesta dell’utente la versione integrale (motori 2.0 Tfsi e Tdi con 190 cavalli) può diventare turbo benzina 1.4 Tfsi 150 cavalli e il 2.0 Tdi 150 cavalli. Le automobili Audi Q2 presenteranno un cambio manuale a 6 marce di serie, mentre saranno 7 marce per le più  potenti 2.0 Tfsi e Tdi; non mancheranno gli optional e il cambio S-Tronic disponibile. 

Audi Q2 2016
Audi Q2 2016

Ma quando arriverà questo nuovo gioiello? Secondo le informazioni diffuse nelle ultime settimane pare che il lancio del crossover sia previsto per il prossimo autunno. A quel punto si potrà scegliere un sistema elettronico che è completo come non mai pima d’ora, partendo per esempio dai servizi live di Audi Connect, Audi Virtual Cockpit con display da 12,3 pollici, l’hotspot WiFi. Per ogni altro plus con accessori e navigatori invece bisognerà fare ulteriore richiesta.

Infine citiamo anche, sempre su richiesta, la presenza di uno sterzo progressivo di serie, che è parte di un’elettronica applicata alla dinamica di marcia, e il sistema di ammortizzatori adattivi che sono regolabili grazie al drive select. Prevede anche l’automazione per la guida assicura con il Traffic Jam, che ti permetterà di guidare in condizioni di traffico intenso fino a 65 km/h di velocità, lavorando direttamente su acceleratore, freno e volante. E per non farci mancare nulla inseriamoci anche la frenata automatica d’emergenza, il sistema di mantenimento di corsia, la lettura dei segnali stradali e il parcheggio automatizzato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.