La nuova Audi A4 arriva a Francoforte

La nuova Audi A4
La nuova Audi A4

La nuova Audi A4, berlina media di Audi, sarà presentata ufficialmente al Salone di Francoforte

Tra qualche giorno, all’inizio della kermesse tedesca, vedremo la nuova Audi A4 presentata sia versione berlina che in versione avant, visto che la vettura è già prenotabile in Europa (in Italia al prezzo di 33’800 euro).

Costruita sulla nuova piattaforma modulare Mlb, e dotata di motore posto in posizione lognitudinale, la nuova Audi A4 è cresciuta nelle dimensioni, raggiungendo la lunghezza di 4,73 metri. Questo aumento delle dimensioni ha aumentato l’abitabilità interna, con beneficio degli occupanti dei sedili posteriori, e la capacità del bagagliaio, che adesso ha qualche decina di litri in più di capacità.

Tra le novità della nuova Audi A4 spicca la possibilità di ordinare la vettura con il cosiddetto Audi Virtual Cockpit, cioè uno schermo LCD da 12,3 pollici di diagonale da 1440×540 pixel che di fatto sostituisce la tradizionale strumentazione analogica, arricchendone le funzionalità. La capacità di elaborazione dei dati è piuttosto elevata: per dire, la posizione della “lancetta” del contagiri viene ricalcolata 60 volte al secondo, mentre la funzione di corrimento negli elenchi tiene in considerazione un modello fisico sulla base di svariati parametri, quali l’inerzia, l’elasticità e l’ammortizzazione. Per avere il Virtual Cockpit è obbligatoria la presenza dell’MMI Navigation plus con MMI touch.

Anche l’aerodinamica della vettura è migliorata parecchio, con un coefficiente di penetrazione che raggiunge quota 0.23. Nella versione ultra, però, troviamo la ciliegina sulla torta: davanti ai bracci delle sospensioni è stato installato un piccolo “scudo” di plastica che ne migliora la penetrazione aerodinamica e, inoltre, quasi tutta la parte inferiore della vettura è stata coperta con un guscio di plastica in modo tale da non sviluppare turbolenze che potrebbero rovinare l’aerodinamica della vettura.

Il pacchetto di sistemi di sicurezza attiva, si pone ai vertici della gamma, con Predictive Efficiency Assistant, Active Lane Assist, Adaptive Cruise Control con Stop&Go, Traffic-Jam Assist, Parking Assist, Rear Cross-Traffic Assist, Collision Avoidance Assist e Turn Assist che, purtroppo saranno a richiesta.
Di serie, invece, l’Audi Pre Sense City, un sistema in grado di evitare le collisioni o ridurne le conseguenze fino ad una velocità massima di 85 km/h.

La gamma propulsori della nuova Audi A4 si articola in sette diverse unità, tre alimentate a benzina e quattro alimentate a gasolio.
Le unità a benzina sono: il 1.4 TFSI da 150 CV e 250 Nm, il 2.0 TFSI ultra da 190 CV 320 Nm ed il 2.0 TFSI da 252 CV e 370 Nm.
Le unità a gasolio, invece, sono: il 2.0 TDI declinato nei powerstep da 150 CV e 320 Nm o da 190 CV e 400Nm, ed il 306 V6 TDI declinato nella varianti da 218 CV e 400
Nm o 272 CV e 600 Nm.
Quasi tutte le unità potranno essere abbinate alla trazione anteriore o alla trazione integrale quattro e si potrà scegliere la trasmissione manuale a sei marce o tra uno dei due cambi automatici: il sette marce doppia frizione S tronic e l’otto marce a convertitore di coppia tiptronic.
Le potenze dei propulsori sono state aumentate fino al 25% ma, grazie ai vari accorgimenti tecnici come la diminuzione del peso ed il miglioramento dell’aerodinamica, uniti alle nuove tecnologie di iniezione e di intercooler, l’aumento dell’efficienza è, nai casi migliori, pari al 21%.

Oltre alle motorizzazioni disponibili al lancio, la gamma dei propulsori verrà ulteriormente allargata nella primavera del 2016 con una motorizzazione a metano ed un’altra motorizzazione a gasolio: la variante a metano sarà equipaggiata con un 2.0 g-tron da 170, mentre la variante a gasolio sarà equipaggiata con un 2.0 da 122 CV.

audi_a4_2015_2 audi_a4_2015_3

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.