Ferrari: possibile ritorno al turbo

L'ultimo motore turbo commercializzato dalla Ferrari era installato sulla F40
L’ultimo motore turbo commercializzato dalla Ferrari era installato sulla F40

L’applicazione della sovralimentazione sui motori Ferrari, con il ritorno a una soluzione abbandonata con la fine della carriera commerciale delle GTB/GTS Turbo e della F40, potrebbe avvenire entro pochi anni. Il ritorno del turbo in Formula 1 nel 2014 e la necessità di rispettare norme sempre più stringenti in materia di consumi ed emissioni avrebbero convinto i tecnici di Maranello a sviluppare nuove soluzioni tecnologiche, sulla scia di quelle disponibili sui propulsori V6 e V8 assemblati per la nuova Maserati Quattroporte. Va detto che si tratta per il momento di pure congetture: secondo le molte anticipazioni che si rincorrono in rete, la vettura candidata a riproporre un motore sovralimentato con il marchio del Cavallino potrebbe essere proprio laCalifornia, della quale è attesa la seconda generazione nel 2015, dopo sette anni di carriera. Il V8 3.8 biturbo, appena svelato sulla Maserati, potrebbe essere rivisto in chiave Ferrari e prendere efficacemente il posto dell’attuale V8 4.6 litri. L’affascinante ipotesi del ritorno del V6, invece, un frazionamento del genere manca dai listini Ferrari da quasi 40 anni, quando uscì di scena la Dino 246, sembra ancora piuttosto lontana.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.