Mercedes SLC: nome e volto nuovi per la SLK

Di Marco Merlo

La nuova Mercedes SLC
La nuova Mercedes SLC

A cinque anni dal debutto ufficiale della terza generazione di SLK, la casa di Stoccarda presenta la sua versione rinnovata: la Mercedes SLC

Un rinnovamento che, come vedremo, passa per prima cosa dalla denominazione mutata in SLC, in ossequio alle nuove politiche di naming adottate dal costruttore tedesco: la vecchia sigla SLK viene pensionata, dopo dieci anni di presenza sul mercato nel segmento delle roadster compatte di prestigio.
Per il resto, si tratta di un restyling di metà carriera che ha portato a modificare anzitutto la parte frontale della vettura, che segue ora le più recenti tendenze stilistiche della Stella.
Gruppi ottici (con tecnologia LED per le luci diurne) ritoccati, mascherina inedita e paraurti anteriore di nuovo disegno allineano gli stilemi della 2 posti secchi tedesca ai nuovi modelli, a cominciare dalla Mercedes Classe C ma sopratutto della SL, anch’essa rinnovata pochi mesi fa.
Anche la coda è stata modificata e adotta ora un nuovo paraurti, dal disegno più sportivo e raffinato.
I cerchi in lega, disponibili in varie misure (da 16, 17 o 18 pollici) sono stati rivisti e attualizzati.
Nell’abitacolo sono stati introdotti nuovi rivestimenti e tessuti per le finiture e i dettagli interni: in opzione è possibile richiedere un pacchetto di illuminazione interna che comprende anche le luci del vano piedi.
La plancia integra ora un nuovo impianto multimediale con schermo a colori da 7 pollici.
Le novità più corpose e rilevanti sono però quelle che hanno riguardato il comparto meccanico della nuova SLC, con una gamma motori formata da quattro propulsori a benzina e un propulsore a gasolio.
Alla base dell’offerta motoristica si inserisce il 1.6 della SLC 180, in grado di erogare 156 cavalli e 250 Nm di coppia, mentre appena sopra si trova il 2 litri della SLC 200, con una potenza di 184 cavalli e una coppia di 300 Nm.
Proseguendo verso l’alto è posizionata la SLC 300, dotata dello stesso 2 litri della 200 ma con potenza portata 245 cavalli e con una coppia di 370 Nm.
Al top della gamma c’è la SLC 43 AMG con motore sei cilindri da 367 cavalli e una coppia di 520 Nm.
L’unica versione diesel, la 250d, è mossa dal 2.2 litri turbodiesel erogante 204 cavalli e 500 Nm di coppia.
Le varianti di trasmissione sono due: manuale a sei rapporti e automatico a nove marce: quest’ultimo è di serie per le SLC 300, 43 AMG e 250d, mentre è opzionale per le altre versioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.