Volkswagen innova sul fronte elettrico: al lavoro su 2 nuovi modelli

Non vuole perdere altro tempo Volkswagen, perché il suo scopo primario è diventare competitiva sul mercato elettrico e soddisfare così un sempre maggior numero di clienti. La nota azienda automobilistica tedesca è al lavoro per creare una linea di veicoli elettrici da far invidia a chiunque. Una recente news, accompagnata da foto diapositiva, ci fa sapere che vi è una line-up ben strutturata che comprenderà alti due nuovi modelli elettrici in versioni che per ora sono ancora, in parte, sconosciute.

Che cosa sappiamo dei due nuovi progetti elettrici di Volkswagen

Le auto elettriche aggiunge si chiameranno Lounge e Aero-e e faranno parte della famiglia I.D. che è stata vista nel 2016 a Parigi, al fianco del SUV compatto I.D. Crozz e all’attesissimo minibus Buzz che sarà presto messo in produzione. Ciò che sappiamo per ora è poco, ma si tratta di dati interessanti: le future Lounge e Aero-e, secondo gli esperti, potrebbero prendere ispirazione rispettivamente dal SUV, così da avere due nuove versioni più spaziose rispetto al Crozz. Per quanto riguarda Aero-e invece si potrebbe invece pensare a una berlina sportiva che offrirà prestazioni da urlo.

Per ora però non vi è ancora alcuna conferma, ma si tratta solo di pensieri e ipotesi che sono state fatte da addetti ai lavori. Sul web queste idee vengono accompagnate da una serie di render che restano però non ufficiali.

Entro il 2025 arriveranno 25 veicoli elettrici

L’obiettivo di Volkswagen resta alto: nel giro di 8 anni la casa produttrice vuole investire qualcosa come 10 miliardi di dollari che serviranno per avere un catalogo con 25 veicoli elettrici. La piattaforma basic sulla quale si svilupperanno i modelli resta la MEB, che fu presentata a settembre 2016 durante il salone di Parigi. Del resto è un vero simbolo, uno standard per l’azienda che vuole avere veicoli con spazi e volumi diversi rispetto alle automobili classiche. Le batterie infatti saranno ingombranti, ed è fondamentale progettare al meglio il loro equipaggiamento.

meb
meb

Entro il 2022 i modelli dovrebbero essere annunciati al completo, puntando da subito a specifici mercati di lancio; tra tutti spicca il mercato americano e quello cinese. Intanto, proprio in America, l’azienda ha cercato di costruire una rete di ricarica per veicoli elettrici, cercando di rialzarsi dopo lo scandalo dieselgate, per riconquistare il mercato. Le nuove colonnine per la ricarica ultra veloce saranno nove nello stato della California, con capacità fino a 320 kW. Sul resto del territorio USA invece si punterà a installare altre colonnine da 150 kW.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.