25 anni fa se ne andava il grande Enzo Ferrari

Enzo Ferrari durante uno scambio di battute con Gilles Villeuve
Enzo Ferrari durante uno scambio di battute con Gilles Villeuve

“La macchina da corsa per me è come un figlio. Il figlio rappresenta la continuità di noi stessi, lei lo porta a scuola e il giorno che riesce negli studi – che è il primo della classe – lei è orgoglioso di lui.” Così Enzo Ferrari descriveva la sua passione per le automobili.
A 25 anni dalla scomparsa, ancora la sua presenza è fondamentale nell’animo di chi l’ha conosciuto, di chi manda avanti il suo regno, e dei più giovani, appassionati di motori, che lo hanno da sempre considerato un Mito. Era un personaggio unico ed incredibile. Sapeva guardare al futuro come nessun altro, e questa sua dote lo ha portato in vetta al mondo. E’ riuscito a conciliare potenza ed eleganza, creando un prodotto che è diventato negli anni il sogno di chiunque. “Io non ho avuto la possibilità di studiare. Mi sono fermato a quella che una volta era la terza tecnica, che oggi equivale alla terza dell’obbligo. Però nella vita mi sono sempre contornato di persone molto colte, capaci e soprattutto pervase dal desiderio di avere successo. L’amore per l’automobile è la prima qualità che io dovevo scoprire nel mio interlocutore prima di assumerlo”. Questo era lo spirito del Grande Vecchio, ed il segreto del suo immenso successo.
Talmente riservato e schivo, che quando se ne andò nel lontano 13 agosto 1988, la stampa venne informata, su sua disposizione, solamente il giorno successivo.
A Modena adesso, nella sua casa natale, vi è la sede della Fondazione Casa-Museo Enzo Ferrari, il cui Presidente, Mauro Tedeschini, ha voluto ricordarlo così: “Più passano gli anni, più si conferma la straordinaria modernità del personaggio Enzo Ferrari. La sua spinta all’innovazione tecnologia e la scelta di puntare fin dal dopoguerra sui mercati mondiali, e fanno un personaggio unico nell’Italia dell’epoca. Il tutto animato da una passione incredibile per il mondo delle corse e della velocità, con una capacità unica di motivare i propri uomini a migliorarsi”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.