Al via il motomondiale 2013

Il logo ufficiale della Moto GP
Il logo ufficiale della Moto GP

Tutte ai nastri di partenza le categorie motociclistiche: comincia il motomondiale 2013! Come al solito, la gara che apre la stagione è la “notturna” del Qatar (visibile in diretta sulle reti Mediaset), e mai come quest’anno la MotoGP scatena la curiosità degli appassionati con argomenti succulenti. Lorenzo e Pedrosa continuano la loro eterna lotta, sarà finalmente l’anno buono per Dani? L’arrivo dirompente di Marquez alla Honda e il rassicurante ritorno di Valentino Rossi alla Yamaha riusciranno a “disturbare” il duello tra i due pigliatutto spagnoli? E la Ducati finalmente vedrà la luce dopo gli anni di inferno del dopo Stoner? L’ australiano quest’ anno non correrà: si è ritirato alla fine della scorsa stagione. Certamente un’assenza pesante per la Honda e per lo spettacolo che Casey dava in pista guidando come solo lui sa fare. Ieri si è tenuta la conferenza stampa inaugurale e oggi possiamo proporvi qualche spezzone delle varie dichiarazioni di quelli che potrebbero essere i protagonisti di questo campionato:

Jorge Lorenzo: “È sempre importante partire col piede giusto e non vedo l’ora di scendere in pista, sarà una grande stagione! Il mio obiettivo sarà ovviamente riconfermarmi, ma sarà dura. Ci sono tanti piloti veloci: sono rimasto sorpreso dall’esordio da Marquez, poi c’è Valentino che al ritorno in Yamaha è carico e motivato, e non dimentichiamoci di Pedrosa che è stato molto veloce nella seconda parte della stagione 2012. I miei test sono andati molto bene, abbiamo un buon ritmo e siamo soddisfatti delle nostre performance. Ci restano delle aree dove migliorare, ma sono convinto che abbiamo tutto il potenziale per puntare alla vittoria. Jerez è stata una tappa positiva dopo e i long run effettuati dimostrano che Yamaha può stare davanti”;

Daniel Pedrosa: “Abbiamo fatto dei buoni test ed ora è tempo di applicarci anche in gara. Siamo pronti fisicamente e non vediamo l’ora di iniziare”;

Valentino Rossi: “Ho fatto bene nei test invernali sia a Sepang che a Jerez e ho avuto qualche problema ad Austin. Le gare sono un’altra storia ma con la M1 sono veloce anche se il livello è altissimo. Ci vorrà grande motivazione per superarmi e lottare per il podio. Ogni anno sono un po’ nervoso all’inizio della stagione. È normale. Sarà cruciale raccogliere punti importanti e non commettere errori. Non vedo l’ora. Abbiamo una moto competitiva per lottare per il podio, anche se non credo che in Qatar sarà facile, è una pista complicata per me”;

Marc Marquez: “Sarò un po’ nervoso domenica, qui sarà la prima volta di molte cose. La prima gara non è come i test, non so ancora cosa sia una gara MotoGP. Voglio divertirmi e sfruttare l’esperienza di Honda che mi aiuterà moltissimo. Vincere all’esordio? Niente è impossibile, ma pensare di poter vincere all’esordio potrebbe essere pericoloso”;

Andrea Dovizioso: “Losail è una pista che mi piace e dove ho sempre fatto delle belle gare. Credo che le caratteristiche della Ducati siano particolarmente adatte a questo circuito, per cui ci andremo sicuramente determinati a fare bene. Sappiamo che il nostro passo non è così lontano dai primi con le gomme nuove e quindi possiamo senz’altro lottare per una buona posizione in griglia, ma in configurazione gara abbiamo ancora un gap importante. Per me il consumo delle gomme è ancora un punto interrogativo”;

Andrea Iannone: “Sono davvero molto contento di quanto è stato fatto fino ad ora, mi rendo conto di come la moto reagisca diversamente da quella a cui ero abituato e sono contento di poter interagire con persone che mettono in pratica le mie impressioni. Certo un pilota è contento quando vince, ma per arrivare a questa gioia so di dovermi costruire la strada ed ho iniziato dai test. Pian piano spero di arrivarci, il mio obiettivo ora è arrivare vicino alle Ducati ufficiali”;

Ben Spies: “Ho utilizzato le giornate di test per guidare senza esagerazioni per non sforzare troppo la spalla, che migliora di giorno in giorno. Mi sono concentrato soprattutto nella ripresa della forza necessaria per poter guidare a questi livelli, e per poter ora ricercare fin da subito i punti di miglioramento necessari per poter ottenere i risultati che vorremmo. Non siamo stati fortunati con il tempo, ciò nonostante negli ultimi test ho trovato un buon feeling e voglio ripartire da questo”.

Una foto della conferenza stampa con Marquez, Bradl, Pedrosa, Lorenzo, Rossi e Hayden
Una foto della conferenza stampa con Marquez, Bradl, Pedrosa, Lorenzo, Rossi e Hayden

 

 

 

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.