Cambiare una ruota bucata: ecco come fare

A chi non è mai capitato di forare un pneumatico o di trovarlo “a terra” dopo che la vettura è rimasta parcheggiata per un certo lasso di tempo?

Se nel primo caso riesci a raggiungere un centro di assistenza pneumatici, nel secondo caso dovrai rimboccarti le maniche e metterti al lavoro per sostituire la gomma bucata.

Innanzitutto, assicurati di avere tutto l’occorrente per poter cambiare la gomma della tua automobile in tutta sicurezza. Più attrezzi si hanno a disposizione e meglio è, ma i principali sono:

  • il cric dell’auto fornito in dotazione all’acquisto (se si possiede uno idraulico da automobile -quello a “bottiglia”, per intenderci- e si tiene sempre nel cofano è meglio, visto che con il cric idraulico si farà meno sforzo per sollevare l’auto);
  • una chiave a leva per svitare/avvitare i dadi o i bulloni che tengono la ruota (molti automobilisti acquistano una classica chiave a croce, di più facile utilizzo)
  • un cacciavite per rimuovere il copricerchio o un’apposita pinza per i copridadi;
  • la chiave indispensabile nel caso in cui si utilizzino dadi o bulloni antifurto;
  • il triangolo di emergenza, da posizionare 150 metri prima rispetto alla posizione della nostra vettura;
  • il giubbetto ad alta visibilità, da indossare PRIMA di scendere dal veicolo e necessario per salvaguardarci da altri automobilisti e per non incorrere in sanzioni amministrative;
  • un paio di guanti;

ovviamente, è consigliabile effettuare questo semplice controllo prima di mettersi al volante, altrimenti, se non è possibile sostituire la ruota, è consigliabile chiamare un carroattrezzi che si occuperà di portare la vettura al punto di assistenza più vicino.

Dopo esserci assicurati di disporre di tutto l’ “equipaggiamento” necessario per cambiare il nostro pneumatico bucato, dobbiamo assicurarci che la vettura sia nella giusta posizione per poter procedere con la sostituzione:

  • assicurati che la vettura sia in piano e su una superficie liscia, in modo che l’auto non possa muoversi quando sarà sollevata (se non ci si trova in prossimità di una superficie perfettamente pianeggiante, procurati un pesante sasso da incuneare dietro una delle ruote che non dovranno essere smontate in modo da garantire ancora più stabilità alla vettura, anche se è buona norma tenere dei cunei nel portabagagli, assieme agli attrezzi in dotazione);
  • verifica di avere lo spazio necessario per poterti muovere durante il lavoro (se si è su una strada molto trafficata, è conveniente cercare una piazzola di sosta oppure parcheggiare il più lontano possibile dalla carreggiata trafficata).

Dopo aver effettuato questi semplici controlli, si può procedere con il lavoro:

  1. la prima cosa da fare prima di scendere dalla vettura, è inserire le frecce d’emergenza, tirare il freno a mano ed inserire la prima marcia. In caso la nostra vettura sia dotata di cambio automatico, posizionare la leva su “P”;
  2. sistemare il triangolo di emergenza, posizionare l’eventuale cuneo dietro uno dei pneumatici ed estrarre dal portabagagli la ruota di scorta e tutti gli attrezzi necessari;
  3. a questo punto, è necessario rimuovere il copricerchio o i tappi copridadi e svitare leggermente gli elementi di serraggio. I dadi o i bulloni non devono essere totalmente svitati, è necessario effettuare questa semplice operazione per vincere la resistenza iniziale e, visto che per effettuare questa operazione serve parecchia forza, è consigliabile farlo prima che la vettura sia alzata sul cric. Se non dovessi riuscire a muovere i bulloni solo con la forza delle braccia, utilizza tutto il peso del tuo corpo o prova ad aiutarti con un piede, e sistema la chiave in modo da sfruttare la forza di gravità ed il tuo peso. Tieni presente, inoltre, che se impugni la chiave all’estremità, sfrutterai tutta la leva disponibile, e questo ti permetterà di usare meno forza. Se non dovessi riuscire comunque a svitare i dadi sfrutta il tuo peso, salendo sulla chiave e tenendoti in equilibrio reggendoti dall’auto. Ricorda che i dadi o i bulloni si svitano in senso antiorario, altrimenti stringerai ancora di più i bulloni;
  4. sistema il cric sotto il punto di sollevamento della vettura. L’individuazione del punto di sollevamento non è una cosa molto complicata, ma alzare la vettura dal punto sbagliato può provocare qualche danno. Molte auto hanno parti in plastica che “foderano” le parti inferiori della vettura quindi, se il cric non viene sistemato correttamente, si rischia di danneggiare seriamente la vettura :
  5. nel caso di auto “un pò avanti con gli anni”, si troverà un punto evidente nel telaio in cui agganciare il cric;
  6. nel caso di auto più moderne, invece, il punto di sollevamento viene indicato con un piccolo segno alla fine del passaruota, dopo delle ruote anteriori o subito prima di quelle posteriori;
  7. solleva completamente la ruota da terra ma, prima di svitare completamente i bulloni e togliere la ruota bucata, ricorda di sistemare la ruota di scorta sotto al veicolo. Così, se il cric dovesse cedere, la vettura non rovinerebbe a terra. A questo punto potrai svitare completamente i bulloni, rimuovere la ruota bucata e procedere con la sostituzione. Può accadere, però, che la rimozione della ruota risulti molto difficile perchè il cerchio rimane bloccato nel mozzo a causa della ruggine. Nel caso si presenti questa eventualità, un martello di gomma o una leva (si può anche usare la chiave come leva) può facilitarne la rimozione. Un controllo periodico degli pneumatici, dovrebbe contravvenire a questo inconveniente;
  8. sistema il pneumatico rimosso sotto il veicolo (come fatto in precedenza con la ruota di scorta) e procedi con la sostituzione;
  9. allinea i fori del cerchio ai fori del mozzo o ai prigionieri dei dadi ed inserisci la ruota nel mozzo;
  10. a questo punto potrai avvitare gli elementi di serraggio, ma questo passaggio necessita di un po’ di attenzione:
  11. avvita i bulloni con le mani fin quando non è necessario esercitare troppa forza. Così facendo evitare di avvitare male un bullone o un dado ed eviterai che si spani;
  12. utilizza la chiave per completare il serraggio ma ricorda che finchè la vettura è sollevata non dovrai usare troppa forza. Per assicurare un corretto montaggio della gomma non serrare con forza un bullone per volta, ma avvitali procedendo con un movimento incrociato, stringendo un bullone e poi opposto, finché non saranno stati tutti ben serrati in modo quasi uniforme;
  13. adesso potrai rimuovere il pneumatico sistemato sotto l’auto e riabbassare la vettura, ma non completamente. Dovrai abbassare finchè la ruota non arrivi a fare presa con il suolo, in modo da terminare le operazioni di serraggio;
  14. dopo aver serrato completamente i bulloni, rimuovi il cric e sistema tutto nel bagagliaio.

Terminata l’operazione di sostituzione del pneumatico, potrai rimetterti in viaggio, modificando il tuo itinerario in modo da passare il più in fretta possibile da un gommista.

Se la vettura non dispone di una ruota di scorta ma del “ruotino”, ricorda che non potrai percorrere le autostrade e che non potrai superare la velocità di 80 km/h.

Infine, se stai leggendo questo articolo è perchè stai cercando di cambiare una ruota bucata, quindi cerca di familiarizzare con questa procedura e, soprattutto, verifica sempre lo stato della tua ruota di scorta perchè tenderà a sgonfiarsi e rischierai di non poter utilizzare nemmeno quella.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.