Campionato italiano karting ACI-CSAI rd. 3 Adria: le finali

Concluse le prime finali della terza prova del Campionato italiano karting in programma ad Adria. Sul tracciato veneto, in 60 Mini ad avere la meglio è stato Biagio Ruvolo, che ha vinto davanti a Federico Cecchi e Dennis Hauger, in una bella volata finale. Dietro di loro, più distanziati Luca Griggs e Giuseppe Fusco.

In KF Junior Ivan Grigoriev vince dominando dall’inizio alla fine; dietro di lui, Davide Lombardo chiude una bella rimonta al secondo posto, davanti a Dimitri Bogdanov, Alessandro Guiardelli e Milen Ponjomarenko, che termina in quinta posizione dopo essere partita in 20.

In KF Leonardo Lorandi beffa Jacopo Gheno, superandolo nel orso del secondo giro e diventando praticamente inarrestabile. Dietro di loro, anche Francesco Galletto è costretto a retrocedere di una posizione dopo essere stato da subito superato proprio da Lorandi.

In KZ2 è Tommaso Mosca ad avere la meglio s Lorenzo Camplese e Lorenzo Giannaroni, compiendo una gara in rimonta nella prima parte che si è trasformata in un vero dominio nella seconda. Al quarto posto Mattia Vita e al quindo Sauro Cesetti, che rimonta dalla 13. piazza. Bandiera nera esposta a James Myers, costretto a prendere il via dal fondo dello schieramento.

Gara 2:: in 60 Mini è Gabriele Minì a beffare tutti sul traguardo, sorprendendo sin dalle battute iniziali Rocco Alberto Negro, che deve cedere anche il secondo posto a Dennis Hauger. Dietro di loro Biagio Ruvolo e Leonardo Marseglia, che compie una bella rimonta.

In KF Junior Riccardo Feller vince distanziando di quasi 4 secondi “Skeed”, beffato già nel corso del terzo giro; buona rimonta anche per Davide Lombardo, quinto al via e terzo al traguardo, che precede il rientrante Nicola Abrusci e Ivan Grigoriev, che beffa sul traguardo Daniel Vasile.

La KF vive sotto il dominio di Leonardo Lorandi, che porta a casa anche gara-2, davanti ad Adriano Albano e Francesco Galletto. Mastica ancora amaro Jacopo Gheno, costretto al quarto posto finale dopo l’inversione della griglia di partenza.

Sorpresa in KZ2, dove a vincere è Kristian Habulin, davanti a Lorenzo Camplese e Lorenzo Giannoni. Il pilota Maranello si è portato in testa già dal primo giro, ma non ha potuto fare nulla contro il croato, che ha preso il comando già dalla seconda tornata e si è involato verso la vittoria solitaria.  Dietro di loro, Mirko Torsellini mette a se4gno una grande rimona superando anche Sauro Cesetti, quarto in griglia e quinto sul traguardo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.