Ecco l’ePrix di Lugano: le gare tornano in Svizzera dopo 61 anni!

La Svizzera sarebbe pronta ad una deroga al divieto delle corse automobilistiche, in vigore dal 1955

Il capo del dicastero delle finanze svizzere, Michele Foletti, si è recato in Inghilterra per proporre ad Alejandro Agag, amministratore delegato della Formula E, il tracciato e il prospetto del piano di spesa.

Ma lo scoglio più difficile da superare, appunto, sarebbe l’elaborazione di una legge che permetterebbe di tornare a disputare gare automobilistiche sul territorio svizzero dopo ben 61 anni, vietate da quando a Le Mans un incidente causò 83 morti ed oltre 100 feriti. Tuttavia, sembra che l’iter legislativo che permetterebbe alle monoposto elettriche di sfrecciare per le strade svizzere sia già stato avviato.
A conferma della forte volontà del Governo svizzero di riportare le competizioni automobilistiche sul territorio elvetico, c’è la lettera di intenti firmata da Agag, Foletti e Borradori, il sindaco di Lugano.

Ma perchè la Svizzera vuole la Formula E?

Secondo quanto dichiarato da Foletti, l’obiettivo di avere un ePrix in Svizzera è motivato soprattutto dal fatto che gran parte della ricerca che permette alle monoposto di avere queste prestazioni è messa a punto in molti istituti svizzeri, dal Politecnico di Losanna, a decine di laboratori privati disseminati sul territorio svizzero. Secondo Foletti, quindi, la possibilità di ospitare un ePrix permetterebbe agli studiosi di poter vedere da vicino l’applicazione dei propri studi e di poter mettere a punto soluzioni sempre più innovative riguardo la mobilità dei veicoli elettrici, dallo stoccaggio all’utilizzo ottimale dell’energia elettrica.
Inoltre, a Lugano è presente la sede del team Trulli GP, team di proprietà del pilota abruzzese Jarno Trulli già impegnato nel campionato di Formula E.

Il tracciato

Secondo Foletti, inoltre, il tracciato dovrebbe essere a Lugano, e dovrebbe passare per punti molto significativi della città come il Casinò.
L’evento dovrebbe costare dai 5 ai 10 milioni di franchi a carico degli sponsor. Alla città spetterebbero solo le spese per la logistica.

Ecco la prima immagine di quello che dovrebbe essere il tracciato dell’ePrix di Lugano.

Il circuito di Lugano (fonte: RSI Radiotelevisione Svizzera)
Il circuito di Lugano (fonte: RSI Radiotelevisione Svizzera)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.