EuroNcap ha esaminato 12 vetture. Ecco i risultati!

Il logo della EURO NCAP, la commissione che conduce i test
Il logo della EURO NCAP, la commissione che conduce i test

EuroNcap, lo nota società tedesca che si occupa di effettuare i crash test sulle vetture presenti sul mercato, ha pubblicato i risultati delle ultime prove.
Le valutazioni assegnate in questi test sono andati dalle tre alle cinque stelle.
Il massimo risultato è stato ottenuto da Ford Mondeo, Kia Sorento, Land Rover Discovery, Lexus NX, Porsche Macan, Subaru Outback e Volkswagen Passat.
Mini Cooper, Opel Corsa e le due varianti della Smart hanno conquistato quattro stelle. Il peggior risultato è stato conseguito dalla Dacia Logan MPV.
Analizziamo, adesso, i risultati di ogni singola vettura:
Ford Mondeo: la versione messa alla prova in questi crash test, è la wagon. La vettura si è dimostrata ottima in tutte le prove di urto. Protetto in maniera ottima il bambino di 18 mesi seduto sul seggiolino contromarcia. Il bambino di 3 anni subisce un’eccessiva trazione sul collo. L’airbag del passeggero è disattivabile ed è ben segnalato al pilota dalla strumentazione. Per quanto riguarda la protezione pedoni, invece, la Mondeo ha ottenuto un risultato basso, dovuto all’elevata rigidità del paraurti. Il punteggio del Safety Assist è stato abbassato dalla disponibilità solo come optional dei sistemi di avviso di cambio involontario della corsia di marcia e della frenata autonoma alle basse velocità.
Volkswagen Passat: la nuova Passat, testa nella variante berlina, ha dimostrato di essere ottima nei test di urto frontale e laterale, anche nel severo test del palo. Massimo punteggio per il bambino di 18 mesi nei crash test. Il bambino di 3 anni subisce un carico di media entità sul collo nell’impatto frontale. La protezione pedoni è buona per le gambe, ma è poco più che accettabile per la testa del pedone investito, vista l’elevata rigidità del cofano e dei montanti del parabrezza. Da notare che il sistema Front Assist con City Emergency Braking e il Lane Departure Warning saranno offerto solo in opzione, ma i test effettuati sulla frenata automatica a velocità extra urbane hanno dato risultati molto buoni.
Subaru Outback: i risultati negli impatti, soprattutto in quello laterale, i risultati sono buoni. Ben protetto il bambino di 18 mesi, quello di 3 anni subisce carichi di media entità sul torace e sul collo nella collisione frontale. L’airbag del passeggero della Subaru Outback è sempre disattivato, un sensore di peso attiva il sistema quando una persona si accomoda a sedere, rimane inattivo invece con i seggiolini.
Come le altre vetture, anche la Subaru, nell’impatto con il pedone, patisce la rigidità del cofano troppo elevata. Il safety assist dispone di ESC e avvisatori acustici relativi all’allacciamento delle cinture.
Porsche Macan: buona la resistenza dell’abitacolo nell’impatto frontale e buoni anche i risultati relativi agli impatti laterali. La protezione bambini di entrambe le taglie misurate (18 e 36 mesi) ha ottenuto il massimo punteggio. La buona protezione offerta alle gambe dal paraurti è stata vanificata dal bordo del cofano che non ottiene nessun punto per il bacino. Il safety assist offerto di base non è dei migliori.
Lexus NX: in tutti gli impatti la vettura ottiene buoni risultati. Nell’impatto frontale la pressione sul torace del bambino di 18 mesi è alta, nonostante sia seduto su un seggiolino contromarcia. Anche il bambino di 3 anni subisce un carico elevato su torace e collo nello stesso crash test. Nell’impatto con il pedone, la Lexus NX ottiene risultati simili alle concorrenti, con buona protezione per le gambe, ma scarsa protezione per la testa del pedone, dovuta ai montanti del parabrezza. ESC e avvisatori per le cinture slacciate per tutti i posti sono di serie su tutte le Lexus NX.
Land Rover Discovery Sport: nei vari impatti, la Land Rover Discovery Sport è quella che ottiene il punteggio migliore di tutti nella protezione adulti. Ottima la protezione del bambino di 18 mesi, quello di 3 anni subisce un forte carico su collo e torace nel crash test frontale. L’impatto con il pedone ha ottenuto ottimi risultati grazie ad un airbag per la protezione dei pedoni, che si estende dalla base del parabrezza coprendo anche i montanti laterali. La dotazione di serie del Land Rover Discovery Sport è molto buona. ESC, avvisatori delle cinture slacciate di tutti i posti, limitatore di velocità e mantenitore della corsia di marcia sono di serie.
Kia Sorento: la Kia si è comportata molto bene nei crash test laterali e frontali. Ottima la performance per la sicurezza del bambino di 18 mesi. Il piccolo di 3 anni subisce un alto carico su collo e torace nel crash test frontale. Come le altre vetture esaminate, la Kia offre una buona protezione alle gambe del pedone, ma presenta un bordo del cofano troppo rigido, come i montanti del parabrezza. ESC e avvisatori per le cinture slacciate di tutti i posti a sedere sono di serie in tutte le Sorento vendute in Europa.
Opel Corsa: la vettura si comporta bene nei crash test laterali e frontali ma, nel test del palo, la compressione delle costole è critica. Critica è anche la sollecitazione al collo che ricevono in caso di tamponamento gli occupanti dei sedili posteriori. Massima la protezione offerta nei crash test al bambino di 18 mesi. Nell’impatto frontale il bambino di 3 anni subisce un carico elevato sul torace e sul collo. Buona la protezione offerta alle gambe e al bacino da parte del paraurti e dal bordo anteriore del cofano. Bene anche il resto del cofano e la parte centrale del supporto del parabrezza. Troppo rigidi i bordi del parabrezza. ESC e avvisatori acustici per le cinture slacciate anteriori e posteriori sono di serie su tutte le Corsa.
Mini Cooper: la vettura regge benissimo gli impatti laterali e frontali. Bene anche la prova del palo e il test di tamponamento. Nell’impatto frontale, il bambino di 18 mesi seduto in un seggiolino contromarcia, fissato al veicolo con le cinture di sicurezza, ha registrato una pressione sul torace di media entità. Il bambino di 3 anni ha registrato pressioni elevate su torace e collo. La Mini Cooper è dotata di un cofano attivo. Il sistema funziona correttamente ed è stato testato in posizione regolarmente alzata. La protezione offerta alle gambe è buona, tuttavia il bordo del cofano anteriore è troppo rigido per proteggere il bacino. Le Mini sono equipaggiate di ESC e avvisatori per le cinture slacciate anteriori e posteriori.
Smart Fortwo: la vettura ha retto bene gli impatti, mettendo in evidenza una buona protezione di persone di corporatura differente dalla media. Disponendo di soli due posti, sulla Smart non sono state effettuate prove di impatto con seggiolini, ma ne è stata testata la difficoltà di installazione. Buona la prestazione del paraurti, prevale invece il punteggio zero nella zona del bordo del cofano. Tutte le fortwo sono equipaggiate di ESC e avvisatori per le cinture slacciate.
Smart Forfour: come per la sorella minore, anche la Forfour ha retto bene gli impatti laterali e frontali. Il bambino di 18 mesi ottiene il massimo punteggio nei crash test. Il bambino di 3 anni subisce carichi su collo e torace troppo elevati. Buona la protezione offerta alle gambe dal paraurti, il bordo del cofano si comporta in maniera mediocre sul bacino del pedone investito. ESC e avvisatori delle cinture slacciate per tutti i posti sono di serie su tutte le Smart Forfour.
Dacia Logan MPV: questa vettura è stata quella che ottenuto il punteggio più basso. Nell’impatto frontale, l’abitacolo arriva al massimo della resistenza strutturale. La zona della pedaliera mostra rotture significanti e il pedale della frizione arretra di 14 cm: la protezione delle caviglie è scarsa. E’ stata penalizzata la protezione della testa sia nel crash test laterale, che in quello del palo dove la protezione del torace è stata scarsa. Sempre nel test del palo il sedile è stato spostato lateralmente, andando a nascondere la fibbia di rilascio della cintura. Per estrarre il manichino è stato necessario tagliare la cintura di sicurezza. Secondo le rilevazioni strumentali il bambino di 18 mesi è stato protetto in maniera ottima nei due crash test. Il bambino di 3 anni ha subito carichi elevati su collo e torace nell’impatto frontale.Buoni o accettabili i punti di contatto fra gamba e paraurti. Zero i punti ottenuti dal bordo del cofano. La Logan MCV ha di serie il controllo elettronico di stabilità ESC. Presente anche l’avvisatore per le cinture anteriori slacciate.
Ecco le valutazioni percentuali e generali:

  • Dacia Logan MCV: Protezione Adulti 57%, Protezione Bambini 75%, Protezione Pedoni 55%, Safety Assist 38%; 3 stelle;
  • Ford Mondeo: Protezione Adulti 86%, Protezione Bambini 82%, Protezione Pedoni 66%, Safety Assit 66%; 5 stelle;
  • Kia Sorento: Protezione Adulti 90%, Protezione Bambini 83%, Protezione Pedoni 67%, Safety Assist 71%; 5 stelle:
  • Land Rover Discovery: Protezione Adulti 93%, Protezione Bambini 83%, Protezione Pedoni 69%, Safety Assit 82%; 5 stelle;
  • Lexus NX: Protezione Adulti 82%, Protezione Bambini 82%, Protezione Pedoni 69%, Safety Assit 71%; 5 stelle;
  • Mini Cooper: Protezione Adulti 79%, Protezione Bambini 73%, Protezione Pedoni 66%, Safety Assit 56%; 4 stelle;
  • Opel Corsa: Protezione Adulti 79%, Protezione Bambini 77%, Protezione Pedoni 71%, Safety Assit 56%; 4 stelle;
  • Porsche Macan: Protezione Adulti 88%, Protezione Bambini 87%, Protezione Pedoni 60%, Safety Assit 66%; 5 stelle;
  • Smart Forfour: Protezione Adulti 78%, Protezione Bambini 77%, Protezione Pedoni 65%, Safety Assit 56%; 4 stelle;
  • Smart Fortwo: Protezione Adulti 82%, Protezione Bambini 80%, Protezione Pedoni 56%, Safety Assit 56%; 4 stelle;
  • Subaru Outback: Protezione Adulti 85%, Protezione Bambini 87%, Protezione Pedoni 70%, Safety Assit 73%; 5 stelle;
  • Valkswagen Passat: Protezione Adulti 85%, Protezione Bambini 87%, Protezione Pedoni 66%, Safety Assit 76%; 5 stelle.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.