Fiat 500 2016: la citycar del lingotto si svecchia e diventa tech-friendly

La nuova Fiat 500
La nuova Fiat 500

Ecco la “nuova” Fiat 500; ma non si tratta di un modello ex novo come si potrebbe essere portati a pensare. L’iconica citycar della casa torinese infatti viene sottoposta a un leggero make up e a una revisione degli equipaggiamenti e delle motorizzazioni in ottica 2016, e che sarà disponibile nei concessionari a fine estate, più precisamente a Settembre 2015.

L’occasione per svelare questo restyling è molto significativa in quanto domani 4 Luglio 2015 sarà l’ottavo anniversario della ricommercializzazione della 500, e oltre a questo anche il cinquantottesimo anniversario della presentazione al pubblico della prima storica “Cinquecento”. Il make up nasce per rinfrescare e dare nuova aria a uno dei modelli più rappresentativi nella gamma odierna, ma anche perchè la concorrenza (vedasi MINI e DS3) è agguerrita e non ci si può permettere di rimanere fossilizzati per non perdere appeal sul mercato.

Esteriormente i designer non hanno assolutamente stravolto quella veste retrò che rappresenta l’identità della vettura, limitandosi a revisioni stilistiche non invasive. Tra queste i fari ridisegnati e dotati ora di luci a tecnologia LED, una griglia inferiore  più ampia e un paraurti più aggressivo sia all’anteriore che al posteriore, dove l’inserto cromato è stato leggermente abbassato per dare più risalto ai nuovi gruppi ottici.

Inoltre sono state ulteriormente allargate le scelte di personalizzazione per chi volesse dare un tocco originale alla propria Fiat 500. Grazie al programma “second skin” il cliente può dare libero sfogo alla creatività potendo vestire la carrozzeria in qualunque modo, con qualsiasi colore e qualsiasi fantasia, dal camouflage militare al tartan, per la somma felicità di eventuali egocentrici possessori dell’utilitaria.

All’interno dell’abitacolo le novità sono molto più evidenti e più concrete, con un layout del cruscotto completamente nuovo e ideato attorno allo schermo “Uconnect” da 5 pollici che rappresenta il centro di comando del sistema multimediale. Sistema che vanta la presenza di Bluetooth , DAB, navigatore satellitare con servizio TomTom live che ricava in tempo reale le informazioni sul traffico e ultima ma non per importanza l’integrazione a tutti i principali modelli di smartphone.Per quanto concerne le informazioni fondamentali relative alla guida, nella dotazione top di gamma “LOUNGE” al posto del canonico tachimetro analogico trova posto un display circolare TFT da 5 pollici in grado di fornire digitalmente al guidatore tutti i parametri principali sul funzionamento del veicolo. A Torino hanno avuto un occhio di riguardo anche verso praticità e sicurezza, con l’aggiunta di un gran numero di scomparti portaoggetti e l’estensione a 7 airbag di serie su tutta la gamma.

Tutti i propulsori sono stati aggiornati per poter rispettare le normative Euro 6: tra le motorizzazioni a benzina spicca su tutte il Twinair 900 cc disponibile da 85 0 105 cavalli, dotato di sistema start/stop e in grado di esprimere brillantezza con consumi ridotti ed emissioni inquinanti molto contenute (meno di 90g/km). Sulla variante diesel confermato l’affidabile 1,3 litri Multijet. La novità principale sarà rappresentata dall’introduzione di una versione ECO del motore 1,2 litri benzina che sarà dotato del nuovo cambio semi-automatico robotizzato “Dualogic” con comandi al volante.

Il listino ufficiale e ulteriori dettagli verranno diramati da Fiat in prossimità del lancio. Non è ancora chiaro se questo facelifting riguarderà anche i modelli sportivi Abarth:il dubbio verrà chiarito con ogni probabilità al salone di Francoforte previsto per settembre, quando la piccola retrò di casa Fiat verrà battezzata di fronte al grande pubblico.

La nuova Fiat 500
La nuova Fiat 500
L'abitacolo della nuova Fiat 500
L’abitacolo della nuova Fiat 500

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.