Ford Ecosport: arriva il restyling

Il restyling della Ford EcoSport
Il restyling della Ford EcoSport

La Ford EcoSport, dopo tre anni dall’entrata sui mercati, è arrivata al restyling di metà carriera, che ne cambia alcuni tratti, anche quelli caratteristici

Le ambizioni per dare una vettura che potesse competere con bestsellers come Opel Mokka, Renault Captur e Nissan Juke c’erano tutte ma, a conti fatti, la Ford EcoSport è stata quasi un flop.
Per capirlo, basta guardare i dati di mercato del primo trimestre del 2015, trimestre in cui la Ford EcoSport ha venduto 9’790 esemplari, contro i quasi 52’000 venduti dalla Captur, che attualmente guida le classifiche di vendita in questa categoria di mercato.

Gli interventi hanno coinvolto prevalentemente la parte esterna della vettura, con modifiche ai gruppi ottici anteriori, che adesso risultano leggermente più aggressivi, modifiche ai fari posteriori, che adesso presentano diverse linee luminose e modifiche alla parte posteriore della vettura, da cui scompare la ruota di scorta che ormai risulta un particolare riservato soltanto a vetture d’altri tempi.
Così, si abbassa la lunghezza della vettura (che comunque prevede la ruota di scorta esterna solo come optional) che, dopo l’eliminazione della ruota di scorta, prevede l’equipaggiamento di un kit di riparazione d’emergenza.
Parte integrante di questo aggiornamento è anche il sistema EasyFuel, sistema di Ford che impedisce di rifornire la vettura con un carburante sbagliato.

Nell’abitacolo, le modifiche riguardano un nuovo design del volante, una nuova leva del freno a mano e consolle centrale e rivestimenti delle portiere rivisti.
Inoltre, adesso, sulla Ford EcoSport troviamo sedili riscaldabili su ordinazione e nuovi materiali fonoassorbenti a rivestire tutto l’abitacolo, in modo da aumentare il comfort di guida.
I modelli dotati del sistema di connettività SYNC potranno contare, inoltre, su uno schermo a colori da 4”. Infine è stata aggiornata la taratura di sospensioni, servosterzo e del controllo elettronico di stabilità.

Anche i propulsori sono stati aggiornati, e adesso sono tutti omologati Euro6.
Il diesel 1.5 TDCi passa da 90 a 95 CV, con consumi medi dichiarati dalla casa pari a 22,7 km/l. Il benzina EcoBoost 1.0 a 3 cilindri, secondo la Ford, consuma in media 18,5 km/l. Il Ti-VCT 1.5 a benzina, infine, dovrebbe avere consumi pari a 15,8 km/l ed è abbinabile al cambio automatico PowerShift.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.