Il GP d’Italia è salvo:approvata defiscalizzazione

Va in porto l’operazione di salvataggio del Gran Premio d’Italia: la defiscalizzazione dei fondi regionali per il parco di Monza entra nel maxiemendamento previsto nel decreto Enti Locali che andrà sotto approvazione a Roma, e che comprende tra gli investimenti anche lo storico autodromo che ogni anno ospita una delle prove del calendario iridato.

I due emendamenti poi riuniti in un testo unico per riuscire a recuperare le risorse utili a garantire l’organizzazione del gran premio erano stati portati avanti da uno schieramento di esponenti politici bipartisan lombardi, su tutti il primo firmatario Paolo Romani e Lucrezia Ricchiuti. Segnali positivi erano già arrivati in seguito all’incontro tra il sindaco di Monza Roberto Scanagatti e il sottosegretario alla presidenza del consiglio Luca Lotti svoltosi a palazzo Chigi.

“Finalmente in Senato è passato l’emendamento sulla neutralizzazione fiscale e adesso si apre concretamente la prospettiva dell’ingresso della Regione Lombardia nel parco di Monza con un investimento esente da imposte. Una buona notizia, perché queste risorse aggiuntive consentiranno di chiudere la trattativa con Ecclestone e salvare il gp di Monza. Tutto questo deve essere fatto entro il gran premio, dunque entro i primi di settembre. Ma possiamo farcela. Domani o dopo domani incontrerò il presidente Sias, Dall’Orto, e poi sentirò i sindaci di Monza e Milano per chiudere l’accordo entro fine agosto ed essere pronti quando arriverà il gran premio, pronti a vincerlo, perché Monza è Monza!”, queste le parole del governatore della regione Lombardia Roberto Maroni, soddisfatto per l’obiettivo raggiunto dal fronte comune per l’autodromo.

Al governatore si affianca l’impegno dell’assessore regionale lombardo alla Casa, all’Housing Sociale e a Expo, Fabrizio Sala, il quale in attesa di nuovi incontri per arrivare con congrua organizzazione all’appuntamento di Settembre afferma: “Accolgo con grande soddisfazione la notizia del passaggio in Senato dell’emendamento sulla neutralizzazione fiscale per il parco di Monza, in questo modo la Regione Lombardia può finalmente entrare nel comparto parco/autodromo, mettendo gli annunciati 20 milioni di euro, e salvare cosi’ il futuro del gran premio di Formula 1.”

Le sottoscrizioni alla petizione promossa per salvare il gp d’Italia erano state oltre 15 mila.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.