Honda Africa Twin: il ritorno del mito

La Honda CRF1000 Africa Twin 2015
La Honda CRF1000 Africa Twin 2015

Tutti gli appassionati di motociclismo non possono non conoscere il nome “Africa Twin”: per chi ancora non lo sapesse si tratta si tratta di una iconica enduro prodotta da Honda per un arco di tempo molto longevo, dalla fine degli anni ’80 all’inizio del 2000.

Si trattava di una moto molto solida che aveva il proprio punto di forza nel saper accomunare l’affidabilità tipica di una giapponese a delle innate doti in off-road. Honda ha deciso di ritornare ai vecchi fasti e dunque presenta la nuova CRF1000L Africa Twin che sarà disponibile nei concessionari da fine 2015.

Il nome Africa Twin riprende chiaramente il nome dalla storica XRV750, la quale tuttora costituisce un punto di riferimento nell’universo delle moto tuttofare. Perfetta in qualsiasi ambiente di guida, dai tragitti lunghissimi ai brevi percorsi casa-ufficio passando per le gite nel fuoristrada, la prima Africa Twin ha conquistato un enorme numero di appassionati sin dalla sua uscita per la sua proverbiale duttilità. E Honda vuole proseguire su questo solco per continuare ad accontentare i propri clienti.

Dal punto di vista tecnico, la nuova maxi-enduro monta un motore bicilindrico parallelo da 1000cc con testata Unicam e potenza di 95 cavalli abbinati ad una coppia motrice massima di 98 Nm. Il propulsore ha una fasatura dell’albero di 270 gradi, per offrire un erogazione progressiva e aiutare la trazione, senza mai trascurare l’affidabilità, non a caso la nuova Africa Twin condivide con l’antenata l’utilizzo di due candele per cilindro. Il telaio è a semi-doppia culla, soluzione adottata per potersi integrare al meglio con le nuove sospensioni completamente regolabili e a lunga escursione,costituite all’anteriore da una forcella Showa a steli rovesciati e al posteriore dal monoammortizzatore. Per ottenere una buona distribuzione e di conseguenza maneggevolezza e manovrabilità della moto, il peso è stato contenuto a 208 Kg a secco, grazie anche al riposizionamento della batteria che trova alloggiamento dietro la bancatura dei cilindri.

La nuova Africa Twin offre anche una sella regolabile a 870 o 850mm, frizione antisaltellamento e un serbatoio da 18,8 che a detta della casa garantisce un’autonomia di circa 400 km. Il comparto elettronica si diversifica a seconda della versione scelta dall’acquirente; a tal proposito Honda ne mette a disposizione tre diverse: Standard, ABS, DCT-ABS, con l’ultima che vanta la dotazione di un cambio sequenziale a doppia frizione con paddle shift sul manubrio come nelle auto sportive per rendere ancora più divertente la guida.

Uno dei punti di forza del nuovo modello è anche la possibilità di selezione istantanea di diverse modalità di guida a seconda del proprio stile e del terreno che si sta percorrendo: modalità D per cambiate automatiche a prediligere il comfort, modalità S per ottenere una rispostà più sportiva dal motore e la nuova modalità G, la quale aumenta l’incidenza della trazione e diminuisce quella della frizione oltre a un sensore dell’angolo di piegata che consiglia il momento ideale per cambiare marcia. Il controllo di trazione HSCT ha diversi settaggi mentre l’ABS può essere disinserito completamente per una guida più divertente nell’off-road.

La nuova Honda CRF1000L Africa Twin arriverà nei concessionari alla fine del 2015 in quattro diverse colorazioni: Silver, Black, Crf Dakar Rally (rosso) e HRC Tricolor (rosso,bianco,blu). Prezzo di listino a partire da 12’400 euro franco concessionario.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.