Mahindra XUV500: tempo di aggiornamenti per la SUV indiana

Di Marco Merlo

La Mahindra XUV 500
La Mahindra XUV 500

A quasi quattro anni dal debutto originario la suv di casa Mahindra, la XUV500, si concede alcuni ritocchi

Trattandosi di un restyling di metà carriera la linea di base non è stata stravolta ma sono stati aggiornamenti molteplici elementi stilistici, in grado di renderla più moderna e appetibile sul mercato.
Le modifiche più importanti ed evidenti sono certamente concentrate nel frontale: i gruppi ottici sono stati in parte rivisti e che adottano ora anche nuove ottiche. Ritoccata anche la mascherina, che presenta ora una finitura cromata anziché in tinta come sulla versione precedente: la coda guadagna ora, nell’allestimento di punta, il portatarga con inserto lucido.
Il lavoro di rinnovamento ha coinvolto anche l’abitacolo e gli interni.

In primo luogo sono state eliminate le finiture in simil-radica che abbellivano plancia e pannelli porta, in favore di più convenzionali e discrete finiture in color nero, senz’altro più adatte ai gusti degli automobilisti europei.
Nuovi anche i cerchi in lega da 17 pollici e con un disegno a 10 razze.

Per l’occasione è stata aggiornata anche nei contenuti e nell’impianto multimediale, che prevede ora un nuovo schermo touch da 7 pollici comprendente anche la presa Aux, il navigatore satellitare e un sistema che aiuta il conducente nelle manovre di parcheggio in retromarcia.

Spazio e abitabilità sono di ottimo livello: la XUV 500 è in grado di ospitare fino a sette passeggeri, divisi su tre file offrendo anche, con i soli posti anteriori a disposizione, ben 1.512 litri di volumetria massima per il carico.
Nell’abitacolo non mancano poi numerosi vani portaoggetti, tra cui un porta laptop inserito nel cassetto lato passeggero.
La XUV500 è equipaggiata con un motore turbodiesel di 2.2 litri con turbina a geometria variabile e che eroga una potenza di 140 cavalli: viene abbinato esclusivamente ad un cambio manuale a sei rapporti.
La trazione può essere, a seconda delle versioni, anteriore oppure integrale.
In Italia saranno disponibili due diversi allestimenti, chiamati W6 e W8.
Già nella versione d’ingresso, la W6, la dotazione di serie è molto completa e comprende, tra l’altro, climatizzatore automatico a zone, ABS + EBD, ESP, sistema di assistenza alla partenza in salita, sistema di assistenza alla guida in discesa, specchietti retrovisori regolabili elettricamente, attacchi Isofix, comandi radio al volante, cruise control e via dicendo.
La più ricca W8 aggiunge l’impianto multimediale, gli airbag laterali e a tendina, gli inserti in pelle e gli specchietti retrovisori ripiegabili elettricamente.
Tra gli optional figurano anche la retrocamera, le pedane laterali e la vernice metallizzata o perlata: la garanzia offerta è di cinque anni o 100mila Km.
La Mahindra XUV500 W6 a trazione anteriore è proposta ad un prezzo di partenza pari a 19’427 euro mentre quella a trazione integrale parte da 22’538 euro: per la versione W8 si va invece dai 23’392 euro fino ai 25’466 euro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.