Marco Ardigò completa il trionfo in KZ2 vincendo la finale!

Il Campione del mondo KZ1 Marco Ardigò inizia alla grande la WSK Master Series nella categoria KZ2, andando a vincere la finale del primo round di Adria dopo essere partito in pole position, con un dominio netto e inequivocabile. Viene impensierito al via da Anthony Abbasse, ma l’affond del francese dura pochi metri. Intanto il compagno di squadra camponeschi e Lorenzo Camplese finiscono in testacoda e per loro la gara finisce qui. Si mette invece in mostra Jorge Pescador che è terzo nei primi due giri e agguanta il secondo posto alla terza tornata. Ardigò, intanto, mette a segno un primo giro veloce in 47″9, con Jordon Lennox-Lamb che si porta sul terzo gradino del podio, approfittando dell’errore di Abbasse. Ardigò al quinto giro fa segnare 47″696, ma viene battuto dal compagno Luca Corberi, con 47″662. Ardigò lima ancora il record con 47″5. Intanto, nelle retrovie, dal terzo posto in giù si formano due treni di 8 e 5 kart e si fa strada un nuovo protagonista: Simo Puhakka, che all’ottavo giro è quarto, mentre Patrik Hajek all’undicesimo giro si porta al 9. posto. Il finnico fa segnare il record sul giro e dal 12. giro inizia il duello che lo vedrà vincitore su Jordon Lennox-Lamb per il terzo gradino del podio, dopo il sorpasso del pilota CRG sul pilota BirelART alla chicane. La gara del finnico è veramente meritoria, visto che partiva dal 15. posto, mentre il giro record va al suo compagno di squadra Paolo De Conto, che ferma il cronometro sul 47″3. L’italiano deve alzare bandiera bianca a 2 giri dalla finem, mentre Luca Corberi continua nella sua rimonta, dalla 26. alla 12. posizione. Ardigò vince, anzi domina (gli manca solo il giro record) davanti a Pescador, Puhakka, Lennox-Lamb, Forè, Abbasse, Jorrit Pex, Hajek, Dreezen  e Kremers a chiudere la top ten.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.