Monza: vince Hamilton nel dominio Mercedes

Hamilton ha trionfato sul circuito brianzolo
Hamilton ha trionfato sul circuito brianzolo

Monza, il tempio della velocittà, uno dei circuiti più suggestivi del mondiale. Monza, dove le tribune sono tutte colorate di rosso e tutti applaudono la Ferrari. Ancora una volta, la superiorità della Mercedes è stata netta, con Rosberg ed Hamilton che per gli ultimi dieci giri sono stati in condizione di non spingere per conservare le prime due posizioni. A sorpresa rispuntano le McLaren, che sfruttano la potenza dei propulsori Mercedes in questi lunghi rettilinei per raccattare preziosi punti. Male la Ferrari, molto sfortunata con la rottura di Alonso e la prestazione opaca di Raikkonen. Bene, ma ormai non è una notizia, la Williams, che porta Massa sul podio e Bottaqs in quarta posizione. Peccato per la Ferrari, che perde il terzo posto nella classifica costruttori, con la Williams che vanta ben 5 punti in più. Tuttavia, al contrario di quanto si credeva, le power unit hanno retto bene lo stress, con soltanto un cedimento: scherzo della sorte, ha ceduto il propulsore più affidabile.
Ecco il commento della Gara:
Alla partenza Rosberg scatta benissimo, prendendosi la posizione su Hamilton. Massa e Magnussen prendono la posizione su Hamilton, relegando il pilota angloarabico in quarta posizione. Bene anche Vettel, con Alonso che perde una posizione alla prima staccata. Posizione recuperata allaa parabolica, quando supera all’esterno Sergio Perez.
All’inizio del quinto giro, il duello tra Massa e Magnussen si infuoca, con il danese che resiste alla prima staccata. Al primo rettilineo, però, Massa prende la scia del pilota della McLaren e lo sopravanza facilmente. Anche Hamilton super Magnussen.
Alla fine del sesto giro, Max Chilton va fuori pista alla variante della Roggia. Per lui, gara finita.
Giro 8: guardando i tempi, vediamo come il ritmo di Rosberg non sia molto veloce, tuttavia il tedesco ha approfittato della battaglia tra Massa, Magnussen ed Hamilton per allungare.
Giro 9: brutto errore di Rosberg che va lungo alla prima variante. Purtroppo Hamilton e Massa non riescono ad approfittarne. Intanto Bottas supera Raikkonen sul rettilineo dei box grazie alla velocità di punta della Williams, che si conferma la macchina più veloce di tutte sui lunghi rettilinei di Monza. Hamilton stacca benissimo e supera Massa! Adesso sarà una nuova battaglia in casa Mercedes.
Giro 12: solo tre piloti girano sotto il minuto e 30″: Rosberg, Hamilton e Massa.
Giro 17: Hamilton e Rosberg girano su tempi praticamente uguali, mentre Massa non regge il loro ritmo e rallenta leggermente.
Giro 18: pit stop per Vettel. Il pilota tedesco è il primo a fermarsi e probabilmente arriverà fino a fine gara con questo treno di gomme dure.
Giro 19: anche le Force India ai box. Intanto Bottas, grazie alla elevatissima velocità di punta della sua Williams e grazie alla sua abilità di guida, sta risalendo la classifica e adesso è quinto . Al termine del rettilineo tenterà l’attacco su Magnussen.
Giro 20: Raikkonen si ferma ai box e Bottas sfila Magnussen sul rettilineo dei box. Per il finlandese della Williams, i chilometri orari sono 360.
Giro 21: Magnussen e Alonso ai box. Ricordiamo che il pilota spagnolo preferisce gli pneumatici duri, quindi non ci resta che sperare in un miracolo.
Giro 29: Rosberg commette un altro errore alla prima staccata! Hamilton ne apprifitta ed è in testa! Al tredicesimo round di questo mondiale, salta fuori il primo problema di affidabilità della Ferrari: Alonso si ferma alla prima chicane a causa di quello che sembrerebbe un problema alla power unit.
Giro 34: Ricciardo mette a segno un sorpasso meraviglioso su Raikkonen, staccando fortissimo alla prima variante.
Giro 37: la direzione di gara sanziona Magnussen con uno Stop&Go di cinque secondi per la difesa mantenuta nei confronti di Bottas. Il danese, infatti, ha spinto fuori pista il finlandese della Williams.
Giro 39: Button supera Perez, che poi lo risupera. Alonso ai microfoni di Rai Sport ammette di aver spento il motore termico per via di un problema al motore elettrico: “Per non romperli tutti e due, ho dovuto spegnere”.
Giro 42: Ricciardo mette a segno un doppio sorpasso, superando sia Button che Perez.
Giro 46: Raikkonen si avvicina a Button.
Giro 47: Ricciardo supera Vettel con un bel sorpasso e si prende la quinta posizione.
Al giro 52, Gutierrez supera Grosjean e, subito dopo il sorpasso, stringe il pilota francese fino ad arrivare al contatto. Il messicano fora e rientra ai box per completare la gara.
Hamilton è il primo a tagliare il traguardo, seguito dal compagno di squadra Rosberg, Massa, Bottas, Ricciardo, Vettel, Perez, Button, Raikkonen e Magnussen

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.