Moto3 Test Jerez: KTM leader nella combinata dei tre giorni

Mentre la MotoGP  era in Qatar, la Moto2 e Moto3 hanno animato il circuito di Jerez con la prima sessione di test IRTA del 2016. Dopo tre giorni di duro lavoro, il cronometro premia Fenati, ma visto come si è presentato il nuovo compagno di squadra Niccolò Bulega ed i vari Jorge Navarro ed Antonelli con la Honda, non avrà vita serena li in vetta.

di Sanda Urda

La Moto3 ha trovato buon tempo in Spagna per quest’ultima tre giorni di test in terra spagnola, solo nell’ultima mattinata si è fatta vedere la nebbia e il vento. Sono stati giorni importanti per tutti i team che si sono visti tutti assieme per la prima volta in questo 2016. Debutta la Peugeot nel motomondiale con il team Peugeot MC Saxoprint, mentre lo Sky Racing Team VR46 come Leopard Racing, schiera tre moto quest’anno.

Il miglior giro secco è quello di Romano Fenati, veterano nel team di Valentino Rossi, che fa volare la sua KTM nel Day2, in condizioni perfette, registrando il 1’46.455, quasi tre decimi meglio del record del circuito di Brad Binder (1’46.723). L’ascolano torna a casa anche con un buon passo, ma anche con il fiato sul collo del nuovo compagno Bulega, che è vero conosceva già la pista ma non la moto, ed ecco che si piazza terzo ed a soli 94 millesimi di gap, segnato nel Day3 quando conduceva la classifica, come nel Day1. I due tricolori sono divisi da Jorge Navarro (Estrella Galicia 0,0), il quale ci ha abituato alla sua presenza nel top 3, almeno quando si parla di giro veloce, fin dall’anno scorso.

Ottimo inizio anche per Niccolò Antonelli (Ongetta Rivacold) in quarta posizione della classifica, ma anche Enea Bastianini (Gresini Racing Moto3) sesto e primo a girare sopra sopra lo stesso record del tracciato. Si nota anche il passo avanti di Andrea Migno, la terza stella del Team Sky, sempre con il crono della seconda giornata, come gli altri connazionali, che dimostra l’effetto del nuovo arrivato.

La Moto3 tornerà in pista a Losail per ulteriori tre giorni di test in vista della prima gara 2016.

foto: motogp.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.