Motomondiale: ecco i poleman di Brno

Siamo arrivati al round di Brno dove, nella giornata di ieri, si sono disputate le qualifiche ufficiali di tutte e tre le categorie.
In Moto3, a conquistare la pole position è stato Alex Marquez, fratello minore dell’attuale campione in carica della MotoGP. Lo spagnolo, prima di mettere a segno il suo giro veloce, è incappato in una brutta caduta, rovinando la sua moto, moto che i meccanici hanno prontamente riparato. Eccellente il secondo posto di Isaac Vinales per la prima volta in prima fila: la sessione è stata caratterizzata da qualche goccia di pioggia che ha costretto i commissari a mostrare la bandiara bianca con la croce rossa. E qualche conduttore si è lasciato prendere dal nervosismo nel gruppo: Jack Miller ha rifilato una manata a Francesco Bagnania, colpevole di essere troppo lento alla ricerca di una scia. In terza posizione troviamo Niccolò Antonelli, che paga 315 millesimi di ritardo dalla vetta. Al quarto posto, troviamo Alex Rins, seguito da Miguel Oliveira e Jack Miller. Purtroppo, Romano Fenati è soltanto decimo.
In Moto2, il leader della classifica Tito Rabat ha siglato pole position e record della pista. La seconda posizione è stata colta dall’ottimo Thomas Luthi. Lo svizzero della Suter con 2’02″143 ha preceduto un grande Sandro Cortese che non ha minimamente risentito della scivolata della mattina. Il tedesco è riuscito a controllare Sam Lowes che è in crescita con la Speed Up, visto che è stato davanti alle Kalex di Simone Corsi e Mika Kallio. Entra nella top ten anche Franco Morbidelli, che ha fatto il suo tempo da solo senza riuscire a trovare una valida scia, mentre Matteo Pasini non è andato oltre il 13esimo posto.
In MotoGP è stato Marc Marquez a far segnare il giro più veloce e a prendersi il diritto di partire dalla prima piazzola della griglia di partenza. A fare notizia, però, non è pole di Marquez ma la ottima prestazione delle Ducati, che conquistano la seconda e la terza posizione con Dovizioso e Iannone. In quarta posizione, troviamo Bradley Smith, seguito da Pedrosa e Lorenzo. Settimo tempo per Valentino Rossi, che ha accusato forti dolori alla mano dopo la caduta della mattina.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.