Peugeot 508: arriva il restyling

La nuova Peugeot 508 Restyling
La nuova Peugeot 508 Restyling

Arriva anche per la Peugeot 508 il restyling di metà carriera, modello di segmento D disponibile con carrozzeria SW e berlina. In Italia debutterà a settembre, proposta nelle versioni SW e RXH Hybrid4.
Esterni: il restyling passa soprattutto per il muso che, secondo quando dichiarato dalla Casa, sarà quello delle Peugeot del futuro. Sempre nel frontale troviamo i nuovi gruppi ottici con tecnologia full LED e una calandra rivista. Anche il posteriore è stato leggermente rivisto, soprattutto per quanto riguarda il layout dei fari.
Interni: l’abitacolo è stato rivisto e rinnovato, con l’integrazione nella consolle di un display touchscreen da sette pollici. Grazie al display, il numero di pulsanti è stato ridotto, riduzione che ha portato ad avere maggiore spazio per i vani portaoggetti. Il sistema di infotainment ora comprende il servizio Connect Apps (con abbonamento annuale), che offre servizi su base web per disponibilità di parcheggi, prezzi del carburante, dislocazione dei punti di rifornimento, previsioni meteo, informazioni su traffico in tempo reale, punti di interesse della Guida Michelin e di TripAdvisor e, per alcuni mercati, il servizio Coyote per gli autovelox. Nuovo anche il quadro strumenti, che prevede anche l’Head-up Display a colori. Tra le dotazioni disponibili ricordiamo il sistema Keyless, il freno a mano elettrico, gli abbaglianti automatici, il climatizzatore quadrizona e l’impianto audio JBL, ma è di particolare importanza l’introduzione del sistema Blind Corner Assist e della retrocamera.
Motorizzazioni: la nuova 508 offre una gamma propulsori completamente rinnovata, con il debutto del 1.6 THP benzina da 165 CV omologato Euro6 con sistema start/stop; nuovi anche i due propulsori a gasolio da 2 litri, disponibili con potenze di 150 e 180 CV, entrambi omologati Euro6. La versione RXH conferma invece la tecnologia Hybrid4, che abbina il 2.0 HDI 163 CV al motore elettrico da 37 CV per offrire la trazione integrale, la mobilità ad emissioni zero e un piglio sportivo nelle prestazioni, con consumo medio di appena 3,3 l/100 km e 85 g/km di CO2. Per quanto riguarda il propulsore 1.6 a benzina (disponibile con trasmissione manuale o automatica), le emissioni sono di 129 g/km di CO2. I propulsori a gasolio, vantano emissioni di 105 e 111 g/km di CO2.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.