Pneumatici: il 12% degli automobilisti non è in regola

La crisi economica si fa sentire anche per gli automobilisti che vanno in vacanza che, di conseguenza, tendono a trascurare la propria vettura, prestando scarsissima attenzione allo stato degli pneumatici. Secondo il bilancio presentato alla conferenza “Vacanze Sicure”, che si è tenuta a Roma, a seguito di un’indagine promossa da Assogomma in collaborazione con la Polizia Stradale, circa il 12% degli automobilisti viaggerebbe con pneumatici non regolari o, addirittura, non ha ancora sostituito gli pneumatici invernali.
Il mese scorso sono stati effettuati oltre diecimila controlli sugli pneumatici in sei regioni italiane, che hanno riscontrato irregolarità in tutta la penisola.
In particolare, il 3,03% degli automobilisti (nel 2013 erano il 2,7%) circola con gomme lisce, ossia con battistrada inferiore a 1,6 mm, esponendosi a pericolosi slittamenti, soprattutto se le condizioni atmosferiche non sono ottimali. E il 4,35% (contro il 3% dello scorso anno) usa pneumatici “irregolari” (con bozzi, crepe, tagli). Ma il dato più sorprendente è che il 12,44% degli automobilisti circola in estate con gomme invernali
A questo punto, conviene ricordare cosa prevede il codice della strada. Chi viene sorpreso al volante di una vettura con pneumatici che presentano un’altezza del battistrada inferiore di 1,6 millimetri, rischia di incorrere in una sanzione di 78 euro, mentre gli automobilisti che che guidano una vettura con pneumatici di dimensioni non regolari incorre in una sanzione di 398 euro e la sanzione accessoria del ritiro del libretto con obbligo di sottoporre a revisione la vettura in un ufficio della motorizzazione civile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.