Pneumatici invernali: ecco quali sono consigliati dal TCS

Una parte degli pneumatici testati dal TCS
Una parte degli pneumatici testati dal TCS

Anche quest’anno sono arrivati, come di consueto, i test del TCS relativi ai pneumatici invernali che gran parte degli automobilisti dovranno montare tra qualche settimana.
I test sono stati eseguiti su due diverse dimensioni di pneumatici: 175/65 R14 e 195/65 R15, per un totale di 28 pneumatici testati secondo ben 18 criteri diversi (in basso le tabelle di valutazione).
Da questi test, quattro dei 14 pneumatici esaminati nella dimensione 175/65 R14 82T hanno ottenuto la menzione “molto raccomandato”, per le prestazioni equilibrate; otto, invece, sono “raccomandati” anche se hanno evidenziato alcune carenze, mentre due, presentando carenza più gravi, sono stati valutati “non raccomandato”. Tra i migliori pneumatici (quelli classificati come “molto raccomandato”), primeggia il nuovo Continental ContiWinterContact TS 850 P, che ha convinto per prestazioni eccellenti sui fondi difficili. Dunlop SP Winter Response 2 ha invece presentato il minor consumo di carburante della sua categoria. Michelin Alpin A4 ha superato la concorrenza in “longevità” e Firestone Winterhawk 3 ha conseguito buoni risultati per le sue prestazioni equilibrate. Tra le gomme “raccomandate”, ha primeggiato a sorpresa, piazzandosi al quinto posto assoluto, Esa-Tecar SuperGrip 7+. Questo prodotto ha leggere carenze su fondo stradale bagnato, afferma il TCS, come i suoi concorrenti Fulda Kristall Montero 3 e Vredestein Snowtrac 3. Più in basso in classifica si piazzano il Pirelli Snowcontrol Serie 3, che presenta alcune lacune su fondo stradale asciutto e Sava Eskimo S3+, che ha alcune imprecisioni sia su fondo stradale asciutto che sul bagnato. Scendendo in classifica, troviamo l’Hankook Winter icept RS W442, che non ha convinto i tecnici del TCS su fondo asciutto, sulla neve e sul ghiaccio. Il pneumatico Toyo Snowprox S943, invece, conquista un’ottima posizione sull’asciutto, ma poi viene declassato per leggere carenze sul bagnato. GT Radial Champiro Winterpro non è riuscito a rivaleggiare con le migliori marche in tutte le condizioni stradali, ma rimane consigliato. In fondo alla classifica, sono 2 i pneumatici “non consigliati”: Cooper Weather Master SA2 e Star Performer SPTS AS. Secondo il TCS, queste gomme “non possono essere raccomandate per i loro scarsi risultati”.
Per quanto riguarda la misura 195/65 R15, il metodo di classificazione non è molto diverso, con quattro pneumatici “molto raccomandati”, otto sono raccomandati (di cui uno “raccomandato con riserva”) e due non sono raccomandati.
Anche in questo caso, a fare la voce grossa, è il Continental ContiWinterContact TS 850 P, che in questa dimensione primeggia anche per longevità e consumo di carburante. Il secondo classificato è il Brdgestone Blizzak LM001, che si prende il secondo gradino del podio grazie al massimo punteggio conquistato nella prova con asfalto bagnato. Il terzo e il quarto classificato sono Il Dunlop SP Winter Sport 4D e, a sorpresa, lo Speed-Grip 2 di Semperit. Questi due pneumatici sono riusciti ad arrivare in alto nella classifica grazie a prestazioni molto equilibrate e di buon livello.
Nella parte gialla della classifica, quella dedicata agli pneumatici “Raccomandati”, troviamo l’Uniroyal MS Plus 77, che ha presentato alcune lacune in condizioni di guida particolari. A seguire, troviamo lo Yokohama W.Drive V905, che paga qualche lacuna sull’asfalto bagnato e il Michelin Alpin A5, che non ha espresso condizioni brillanti sull’asciutto, nonostante gli ottimi risultati su neve, ghiacco e asfalto bagnato. Un comportamento esattamente opposto a quello dell’Hankook Winter icept RS W442: questo pneumatico si è classificato in ottima posizione sull’asciutto, mentre non si è dimostrato a suo agio sulla neve. Chiudono la parte mediana della classifica il Pirelli Winter 190 Snowcontrol S3, il Khumo WinterCraft WP51 e il Kleber Krisalp HP2, che ottengono prestazioni molto equilibrate ma, comunque non eccellenti.
L’unico “Raccomandato con riserva” è il Matador SP92 Sibir Snow, che in base ai punteggi conseguiti, è arrivato a conquistare due stelle, valutazione che gli ha permesso di non andare a finire nella “parte rossa” della classifica.
E adesso, parliamo della suddetta “parte rossa”, quella in cui sono riportati gli pneumatici che hanno conseguito il risultato di “non consigliato”. Questi due pneumatici sono l’ Infinity Winter Hero INF 049 e l’ Achilles Winter 101. Se il primo ha dimostrato di essere a proprio agio su neve e ghiaccio, pagando le scarse prestazioni su asfalto asciutto e bagnato, il secondo ha ricevuto giudizi molto equilibrati, anche di basso livello, in tutte le condizioni.

La tabella con i giudizi relativi alla misura 175/65 R14
La tabella con i giudizi relativi alla misura 175/65 R14
La tabella con i giudizi relativi alla misura 195/65 R15
La tabella con i giudizi relativi alla misura 195/65 R15

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.