Porsche in pole anche in Bahrain!

La Porsche 919 Hybrid #14
La Porsche 919 Hybrid #14

In Bahrain, sono andate in scena le qualifiche del penultimo round del campionato mondiale Endurance, campionato che fino ad ora ha visto dominare le due “bombe” Made in Japan.
Ma per la seconda volta consecutiva, la pole position è andata alla 919 Hybrid di Dumas e Jani, che hanno realizzato una media di 1’43″145.
In seconda posizione troviamo la Toyota #8, quella dei leader iridati Buemi/Davidson, rimasti senza Lapierre a tempo indeterminato. I piloti della TS 040 Hybrid hanno ceduto il passo alla Porsche per appena 265 millesimi. L’alternanza tra Porsche e Toyota si ripropone anche in seconda fila, anche se gli altri due equipaggi sono stati decisamente più lenti rispetto a quelli che si divideranno la prima linea, beccando entrambi oltre un secondo di ritardo, con Bernhard/Webber/Hartley che hanno avuto la meglio su Wurz/Sarrazin/Conway per appena una manciata di millesimi.
Solo quinta l’unica Audi che ha preso parte alle qualifiche, quella di Fassler/Lottere/Treyuler che, come l’altra R18 e-tron quattro (la #1) ha avuto problemi con la scocca. Dopo la sostituzione delle scocche, sembrava le vetture di Ingolstadt potessero prendere parte alle qualifiche ma la vettura #1 ha accusato di nuovo il problema ed è stata costretta a fermarsi, quindi partirà in coda al gruppo.
Passando alla classe LMP2, dopo aver ceduto la leadership nelle Libere 3, anche a causa di un problema tecnico, la Ligier-Nissan della G-Drive Racing è tornata davanti a tutti con Rusinov/Pla/Canal.
In classe GTE-Pro, torna a fare la voce grossa la 458 del team AF Corse guidata da Bruni/Vilander, con il nostro Gimmi che ha messo a referto il miglior tempo della categoria: 1’58″122 (tempo che ha portato la media a 1’59″075. Sessione di qualifiche molto positiva per AF Corse, che vede l’altra vettura, quella di Rigon/Calado in terza posizione.
Tutto in famiglia il duello per la pole del raggruppamento Am, nel quale la Aston Martin di Poulsen/Heinemeier-Hansson/Thiim ha avuto la meglio per un paio di decimi sulla gemella di Dalla Lana/Lamy/Nygaard.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.