Rally del Portogallo: Latvala guida la tripletta Volkswagen

Dopo un avvio di stagione decisamente deludente, è arrivato il primo acuto di Latvala

Il pilota finlandese ha meritatamente conquistato il Rally di Portogallo, tredicesima vittoria in carriera, e si rilancia per la conquista della seconda posizione nella classifica mondiale.
Il finlandese, come ciliegina sulla torta, ha conquistato anche la vittoria nella power stage, aggiungendo altri due punti al suo bottino, e ha diligentemente guidato la tripletta Volkswagen davanti ai compagni di squadra Ogier e Mikkelsen.

Il francese campione del mondo in carica, ha pagato a caro prezzo il fatto di essere il primo a partire nella prima giornata di gara: proprio nella prima giornata, infatti, facendo da battistrada per il resto dei suoi colleghi ha accumulato un notevole ritardo che non è riuscito a ricucire neanche vincendo sei speciali su sedici, compresa la seconda speciale in programma in questo Rally del Portogallo.

Chiude il podio Andreas Mikkelsen, che ha ottenuto questo risultato nel Rally del Portogallo grazie anche ad un pizzico di fortuna: il norvegese, infatti, è rimasto dietro Kris Meeke per quindici speciali, fin quando il pilota britannico non ha dovuto alzare bandiera bianca a causa del cedimento della barra antirollio della sua Citroen DS3 WRC, arrivata in Portogallo con diversi aggiornamenti che sembrava stessero dando importanti risultati.

A Meeke, comunque, va dato atto di aver portato al traguardo una vettura praticamente inguidabile e di aver conquistato un importante quarta posizione, aumentando il suo bottino di punti, cresciuto notevolmente dopo la vittoria in Argentina.
Quinta posizione per Ott Tanak. Il pilota estone è stato un temibile avversario nella prima giornata di gara, prima di perdere un pò il ritmo. Dietro di lui si piazza Lo spagnolo Dani Sordo, che aveva portato la sua Hyundai i20 WRC al comando della gara al termine della seconda prova speciale, prima di perdere il passo e cedere il comando a Latvala.

Chiude settimo un Mads Ostberg che non è stato capace di nessun acuto. Con questo piazzamento, il pilota norvegese perde il secondo posto nella classifica mondiale, a vantaggio del connazionale Andreas Mikkelsen.
Alle spalle del norvegese troviamo Hayden Paddon, che era riuscito ad arrampicarsi fino alla quinta posizione prima che la sua trasmissione iniziasse ad accusare problemi.

Torna, e si prende la nona posizione, il polacco Robert Kubica, che ha pensato soprattutto a familiarizzare con la nuova versione della Ford Fiesta RS WRC, puntando a percorrere un buon numero di chilometri.

Chiude la top ten Martin Prokop, anche lui su Fiesta RS WRC.
Undicesima posizione per Nasser Al-Attiyah, vincitore di questo appuntamento del WRC2.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.