Revisione auto: arriva la rivoluzione

Dal 14 luglio, ci sarà una rivoluzione nelle procedure di revisione dell’auto, che diventeranno tutte totalmente informatizzate. Ovviamente, questo irrigimento delle procedure è volto ad impedire che si verifichino scorrettezze per quanto riguarda la revisione il timbro della carta di circolazione in merito alla possibilità di far circolare una vettura.
Dal 14 luglio infatti scompare il timbro sul libretto posto dall’officina che finora attestava l’esito positivo dei controlli effettuati.
A decorrere dal 14 luglio (ieri), secondo una circolare del Ministero dei Trasporti è “definitivamente inibito l’uso dei timbri per l’aggiornamento della carta di circolazione”. I dati riguardanti la revisione del veicolo dovranno essere inseriti da un operatore nel sistema informatico della motorizzazione entro il limite massimo di un’ora dal termine delle procedure di revisione. Successivamente verrà stampato il tagliando di aggiornamento della carta di circolazione da consegnare all’automobilista.
Inoltre non sarà possibile effettuare le procedure di revisione se gli operatori non avranno prima inserito la prenotazione di revisione sul sistema informatico della motorizzazione.
Le prenotazioni effettuate dovranno obbligatoriamente essere associate ad un pagamento su conto corrente secondo le tariffe previste.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.