Suzuka: Hamilton vince, Bianchi in condizioni serie

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton

Il quindicesimo round di questo campionato, è iniziato dietro la Safety Car.
Si preannunciavano condizioni meteo difficili, ma non così.
Dopo appena 3 giri, la Safety Car accompagna tutti ai box. I piloti sono in fila in pit lane, piove troppo. Si rischia di non correre.
Alla ripartenza arriva il primo colpo di scena: la F14-T di Alonso non riparte.
Mentre si gira dietro la Safety Car, i problemi per i piloti sono molti perchè tenere caldi i freni con queste temperature e a queste velocità, non è facile.
Al termine del giro 8, la Safety Car fa il suo rientro ai box, sommersa non dalla pioggia, ma dagli applausi del pubblico.
Alla ripartenza, le Mercedes e la McLaren sono le tre vetture più veloci in pista.
Con varie battaglie che sono andate in scena per tutte le posizioni, tranne che per quelle di vertice, la gara è stata priva di colpi di scena, con vari avvicendamenti tra piloti dovuti ai pit stop.
Tra cambi di strategie e di pneumatici e la possibilità di utilizzare o meno il DRS.
E’ stata calma piatta fino al giro 43, giro in cui Sutil va a muro alla curva 130R.
Sembra tutto tranquillo, ma il giro successivo entra in pista la Safety Car, seguita dalla Medical Car.
Mentre ci si chiede il perchè di questa decisione, visto che Sutil è stato inquadrato dalle telecamere mentre scavalcava le protezioni, scopriamo che anche Bianchi è scomparso dalle classifiche dei tempi.
Al giro 46, arriva la bandiera rossa. Gara finita e ambulanza in pista.
Durante la festa del podio, che vede Hamilton sul gradino più alto, seguito da Rosberg e Vettel, le telecamere della regia interanzionale inquadrano l’elicottero pronto a partire verso l’ospedale più vicino.
Arriva la notizia ufficiale, e arriva direttamente da Sutil:” Bianchi ha centrato il trattore che stava rimuovendo la mia monoposto!”.
Mentre la festa del podio non si celebra, nel box Marussia vediamo facce veramente tirate. Arrivano le prime voci, secondo cui Bianchi sarebbe in condizioni piuttosto serie. Pare che dopo l’impatto non abbia risposto alla radio su chiamata del suo ingegnere di pista.
Per adesso è tutto, vi aggiorneremo non appena possibile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.