Toyota: pronta una Yaris per tornare nel WRC!

La nuova Toyota Yaris WRC e la leggendaria Corolla WRC
La nuova Toyota Yaris WRC e la leggendaria Corolla WRC

Dopo ben 18 anni di digiuno, Toyota ha deciso di rientrare nel mondiale WRC.
Il colosso giapponese, con una Yaris WRC, andrà a fronteggiare direttamente la Volkswagen, cercando di mettere fine al dominio della Polo WRC.
La Toyota, quindi, accanto al progetto della GT86 CS-R3, ha sviluppato una vettura ufficiale, che avrà il compito di non far rimpiangere le mitiche Corolla e Celica WRC, vetture che hanno portato Toyota ad essere il terzo marchio più vincente di sempre nella storia del WRC.

La Yaris WRC preparata direttamente da TMG (Toyota Motorsport Group) sembra avere le carte (ma soprattutto i numeri) in regola per fare la voce grossa: oltre 300 CV, una coppia massima di 430Nm, un propulsore 1.6 turbo e quattro ruote motrici.

Sono stati tanti i piloti che hanno avuto modo da provare la Yaris WRC e, tra questi, il ventisettenne Eric Camilli è stato il primo dei “juniores” ad essere selezionato. Si tratta del primo membro di un gruppo di piloti che cresceranno sotto l’ala protettiva di Toyota, che avrà poi il compito di portare i migliori nell’Olimpo del Rally.
Eric Camilli seguirà quindi il programma di sviluppo della vettura, affiancato da Stéphane Sarrazin – già pilota Toyota nel WEC – e da Sebastian Lindholm.

L’annuncio ufficiale del rientro di Toyota nella competizione è stato dato direttamente dal “grande capo” Akio Toyoda durante la conferenza stampa in cui è stata anche mostrata la Yaris WRC.
Il presidente di Toyota Motorsport, Yoshiaki Kinoshita, ha dichiarato: “Per noi è un grande onore riportare il nome di Toyota nel WRC confermando, allo stesso tempo, la partecipazione al World Endurance Championship. Portare avanti contemporaneamente la partecipazione a due campionati è ovviamente una grande sfida, ma riteniamo di avere l’esperienza e la determinazione necessarie per avere successo. C’è molto da fare per tornare nel WRC ma abbiamo ricevuto il sostegno di Toyota Motor Corporation e il nostro presidente Akio Toyoda è già molto incoraggiante. Non vediamo l’ora di affrontare i prossimi passi con un esteso programma di sviluppo e un programma di crescita dei giovani piloti. È un momento entusiasmante e non vediamo l’ora di prendere parte a questa nuova sfida.

A confermare il fatto che la Toyota abbia l’esperienza e la forza per tornare a vincere, ci pensa il palmares della Casa delle tre ellissi:
1973 Campionato Costruttori: 10° posizione (1 vittoria);
Prima vittoria di Toyota, Walter Boyce/Doug Woods guida una Corolla TE20 nel Press On Regardless Rally (USA);
1974 Campionato Costruttori: 4° posizione;
Il futuro campione del mondo Björn Waldegaard fa il suo debutto in Toyota;
1975 Campionato Costruttori: 7° posizione (1 vittoria) 
Prima vittoria per TTE con Hannu Mikkola/Atso Aho alla guida di Corolla Levin nel Rally dei 1000 Laghi (Finlandia);
1976 Campionato Costruttori: 6° posizione;
1977 Campionato Costruttori: 3° posizione;
1978 Campionato Costruttori: 6° posizione;
1979 Campionato Costruttori: 5° posizione;
1980 Campionato Costruttori: 7° posizione;
1981 Campionato Costruttori: 8° posizione;
1982 Campionato Costruttori: 5° posizione (1 vittoria) 
Il fondatore di TMG, Ove Andersson, partecipa nel WRC per l’ultima volta alla guida di una Celica 
2000GT;
1983 Campionato Costruttori: 6° posizione (1 vittoria);
1984 Campionato Costruttori: 4° (1 vittoria) 
Prima vittoria nel Safari Rally (Kenya) con Björn Waldegaard/Hans Thorzelius alla guida di una 
Celica Twincam Turbo (TA64);
1985 Campionato Costruttori: 5° posizione (2 vittorie);
1986 Campionato Costruttori: 6° posizione (2 vittorie) 
Terza vittoria consecutiva nel Safari Rally, con Björn Waldegaard/Fred Gallagher alla guida di una 
Celica Twincam Turbo (TA64);
1987 Campionato Costruttori: 7° posizione;
1988 Campionato Costruttori: 5° posizione 
Debutto della Celica GT Four, che vincerà 29 WRC rallies e 6 Campionati del Mondo (2 volte il 
Titolo Costruttori e 4 il Titolo Piloti) negli allestimenti ST165, ST185 e ST205;
1989 Campionato Costruttori: 2° posizione (1 vittoria) 
Carlos Sainz fa il suo debutto in Toyota, gareggiando in 7 rallies e guadagnando 3 volte il podio;
1990 Campionato Costruttori: 2° posizione (5 vittorie) 
Carlos Sainz diventa il primo pilota Campione del Mondo Toyota, alla guida di una Celica GT- 
Four (ST165);
1991 Campionato Costruttori : 2° posizione (6 vittorie) 
Prima vittoria di Toyota nel leggendario Rally di Monte Carlo;
1992 Campionato Costruttori: 2° posizione (5 vittorie);
1993 Campionato Costruttori: 1° posizione (7 vittorie) Toyota diventa il primo costruttore giapponese a vincere il WRC;
1994 Campionato Costruttori: 1° posizione (5 vittorie) Toyota ottiene la seconda “hat-trick”1 al Safary Rally, con Ian Duncan alla guida di una Celica 
Turbo WRC;
1995 Campionato Costruttori: 3° posizione (1 vittoria);
1998 Campionato Costruttori: 2° posizione (3 vittorie) 
Dopo due stagioni di assenza, al suo ritorno nella competizione Toyota vince il Rally di Monte 
Carlo, grazie a Carlos Sainz/Luis Moya alla guida di una Corolla WRC;
1999 Campionato Costruttori: 1° posizione (1 vittoria) 
Terzo Titolo Costruttori per Toyota.

La nuova Toyota WRC
La nuova Toyota WRC

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.