Trofeo Nazionale ACI-CSAI rd. 2 Castelletto: i risultati

La seconda prova del Trofeo Nazionale, svoltasi a Castelletto di Branduzzo, ha visto impegnate ben 7 categorie. In KF Junior dominio senza discussioni per Marzio Moretti, che vince entrambe le manches precedendo Edoardo Morricone, Lorenzo Ferrari e Lucas Peterson, il quale ha dovuto anche scontare la penalizzazione in gara-1. Nella 125 Prodriver Under dominio netto per Francesco Alfiniti in gara-1, che precede sul traguardo Michele Gregorie Matteo Salvetti, che procedono con questo ordine per tutti i 20 giri della gara. In gara-2, invece, Dennis Menegatti non riesce a sfruttare la po,e e deve accontentarsi del terzo posto dietro a Roberto Cesari e all’arrembante Francesco Alfiniti, che parte dall’ottavo posto in griglia per chiudere sul secondo gradino del podio. Nella 125 Prodriver Over vittoria non senza suspense per Andrea Tonoli, che perde la testa della corsa al via per 2 giri, superato da Tony Taglienti, per poi riprenderla fino alla fine. Taglienti, invece, scivola al terzo posto nel corso della quinta tornata, superato anche da Davide Colombo. Tonoli completa l’opera in gara-2, partendo dall’ottava posizione per l’inversione dei primi 8, iniziando una rimonta costante che nel corso dell’ottavo giro lo porta in testa alla gara. Dietro di lui, Riccardo Loddo vive una gara dalle emozioni forti, che lo porta a un quasi continuio saliscendi dal secondo al terzo-quarto posto, che si risolve nel migliore dei modi alla 12. tornata, quando supera Taglienti e Antonelli e si porta al secondo posto. Al terzo chiude Marco Cardinaletti, bravo a portarsi nella scia di Loddo e a chiudere a 3 decimi da lui. In 60 Mini clamoroso colpo di scena in gara-1, dove i commissari squalificano il vincitore Federico Cecchi e penalizzano Luca Giardelli, assegnando così la vitoria a Leonardo Marseglia, che beffa per 99 millesimi Jacopo Guidetti e precede Francesco Raffaele Pizzi. In gara-2 è invece Gabriele Minì che nel corso di 2 giri va a prendere la leadership della gara dopo essere scattato dalla seconda fila, mentre Jacopo Guidetti con quista un altro secondo posto, dopo essere scattato dalla 7. posizione in griglia. Al terzo posto Alessandro Balzarotti, che ci mette un giro ad assicurarsi il terzo posto nel tourbillon della gara. Nella 60 Baby in gara-1 dominio netto per Andrea Alfio Spina, mentre Andrea Filaferro viene bruciato al via da Matteo Bagnardi, al quale rimane incollato allo scarico fino alla bandiera a scacchi, chiudendo a 3 decimi da lui. In gara-2 Spina vince ancora, chiudendo davanti a Gianluca Costantino e Matteo Bagnardi, che però vengono penalizzati e cedono il secondo posto a Valerio Marzi e il terzo a Giosuè Galbiati. In KZ2, vittoria in gara-1 per Massimo Aceto, che brucia al via Lorenzo Lapina e si porta da subito al comando, mentre dietro di loro l’impresa la firma Patrick Di Giuseppe, che in 2 giri recupera 5 posizioni  e nel corso del 13. giro supera Lucio Manno, prendendosi il terzo posto. In gara-2 un altro colpo di scena, con i commissari che penalizzano il vincitore Lucio Manno di 10 secondi e danno un’altra vittoria a Massimo Aceto, che vince così davanti a Lorenzo Lapina e Pasquale Tellone.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.