E’ ufficiale: Ricciardo escluso dal GP di Melbourne

Il pilota Australiano festeggia il secondo gradino del podio
Il pilota Australiano festeggia il secondo gradino del podio

Il consumo irregolare di carburante che ha ecceduto il limite fissato in 100 kg/h quando i motori superano il regime di 10.500 giri associato al flussometro non omologato montato sulla RB10 di Ricciardo sono stati i motivi per cui il pilota australiano è stato escluso dalla classifica finale del GP di Melbourne.
La sanzione è scattata per la violazione dell’ articolo 3.2 del regolamento sportivo e dell’ articolo 5.1.4 del regolamento tecnico. La Red Bull Racing ha subito notificato l’intenzione di presentare ricorso alla FIA.
Il provvedimento di esclusione però, sembra non ammettere replica, visto che le motivazioni della squalifica sono state presentate su un documento di ben tre pagine.
Durante la corsa i commissari tecnici avevano segnalato alla Red Bull Racing di ridurre il flusso di carburante perché alla loro verifica risultava che il consumo di benzina fosse costantemente fuori dai parametri, mentre il team ha disatteso l’indicazione, sostenendo che i suoi sensori (posti nel sistema di iniezione diretta) indicavano valori perfettamente nella regola.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.