WTCC: Lopez e Michelisz trionfano in Ungheria

Anche il weekend dell’Hungaroring del WTCC è andato in archivio, risultati insoddisfacenti per Citroen!

Al contrario di quanto visto negli appuntamenti precedenti, il weekend ungherese del WTCC ha portato risultati molto scarsi in casa Citroen, dovuti anche alla conformazione della vettura che, avendo un passo discretamente lungo, ha patito la tortuosità del tracciato.

Gara 1

Il primo appuntamento della giornata è andato al campione del mondo in carica José Maria Lopez, che grazie ad una partenza fulminante ha subito superato il compagno di box Yvan Muller e Hugo Valente ed è andato dritto dritto a conquistare la vittoria.
Ad aiutare l’argentino, ci sono state le condizioni meteo, che hanno reso l’asfalto viscido ed hanno messo Lopez in condizione di mostrare le sue qualità di guida in condizioni difficili.
Completano il podio Yvan Muller e Hugo Valente, che si è messo alle spalle il cinese Ma Qing Hua, anche lui specialista dei fondi difficili.
Quinta posizione per Tiago Monteiro, seguito da Sébastien Loeb.
Settima piazza per Tom Chilton, seguito da Norbert Michelisz e Ton Coronel.
Undicesimo Gabriele Tarquini, autore di una bellissima rimonta dopo la partenza dall’ultima piazza.
Soltanto quindicesimo il genovese Stefano D’Aste.

Gara 2

In Gara 2, invece, a reionfare è stato Norbert Michelisz che, sulla falsa riga di quanto fatto vedere da Lopez, è partito subito forte, rimanendo al comando per tutta la gara, tagliando il traguardo indisturbato e dando importanti conferme alla Honda, che in questa gara ha portato al debutto la nuova Civic WTCC.
L’idolo locale ha sfruttato la partenza dalla pole position in modo perfetto, vista l’inversione della griglia di partenza in Gara 2.
Dietro di lui, si sono piazzate le due Chevrolet Cruze di Tom Chilton e Tom Coronel.
Bel quarto posto per la Honda ufficiale di Tiago Monteiro, che ha avuto il suo bel da fare per tenersi dietro le tre Citroen ufficiali di Loeb, Lopez e Muller.
Ottava posizione per Hugo Valente, che ha preceduto Ma Qing Hua.
Chiude la top ten Grégoire Demoustier con la Cruze-Craft Bamboo.
Dodicesima e tredicesima posizione per i due italiani Stefano D’Aste e Gabriele Tarquini.
Ritirato a causa di problemi tecnici il marocchino Mehdi Bennani con la Citroen C-Elysée del team Sébastien Loeb Racing.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.