WTCC: Mosca incorona Muller e Monteiro

Anche il round del Moscow Raceway del WTCC è andato in archivio, confermando la superiorità netta della Citroen e la grandissima crescita della Honda

Se in Gara 1, si è vista una gara leggermente noiosa, in Gara 2 si sono visti parecchi duelli e la gara è stata davvero emozionante.
Ecco i risultati delle due gare del Moscow Raceway:

Gara 1

Scattati bene dalle rispettive posizioni, Yvan Muller, José Maria Lopez ed il nostro Gabriele Tarquini hanno fatto subito il vuoto, andando a piazzarsi sul podio nelle medesime posizioni di partenza, con Muller che conquista un altro successo stagionale, rosicchiando altri preziosi punti a Lopez e rilanciandosi nella corsa al mondiale.

Quarta posizione ed un pò di amarezza per Rob Huff, che nelle ultime tornate ha recuperato molto a Tarquini ma non è riuscito a superarlo.
Quinta posizione per Ma Qing Hua, che l’anno scorso vinse Gara 2 proprio al Moscow Raceway ed entrò nella storia come primo pilota cinese a vincere una gara ufficiale FIA.
Sesta posizione per Tom Chilton, seguito da Norbert Michelisz, Monteiro, Loeb e Van Lagen, che completa la top ten.

Undicesima posizione per l’esordiente Nick Catsburg, seguito da Hugo Valente e dal rientrante Rickard Rydell, che finalmente sembra aver risolto i suoi problemi di salute ed è pronto a rilanciarsi nel mondo del motorsport.

Gara da dimenticare per il nostro Stefano D’Aste, coinvolto in un contatto con Mehdi Bennani che ha rovainato la gara del pilota genovese.

Gara 2

Nella seconda manche del round russo, Tiago Monteiro ha sfruttato nel migliore dei modi la partenza in pole position dalla griglia invertita, conquistando il suo primo successo stagionale, dovuto, oltre alla guida perfetta del portoghese (che ha rifilato quasi 4 secondi al primo degli inseguitori) ad una Honda che ha deciso di investire fortemente nel motorsport, mettendo a punto una nuova Honda Civic che finalmente sembra in grado di contrastare lo strapotere delle Citroen.

Secondo gradino del podio per Rob Huff, autore di una rimonta bellissima iniziata dalla settima piazza di partenza, che porta la sua Lada alla conquista di un altro importante risultato.
Chiude il podio Norbert Michelisz, che completa la festa in casa Honda.

Quarta posizione per l’olandese Catsburg, che al settimo giro ha toccato Tarquini ponendo fine alla gara del pilota italiano.
Gara difficile, invece per le Citroën: la migliore C-Elysée è quinta grazie a Ma Qing Hua. Il cinese ha preceduto sul traguardo le vetture gemelle di Yvan Muller e Sébastien Loeb, a lungo in battaglia a centro gruppo.
Ottava posizione per Hugo Valente, seguito da Tom Chilton e Tom Coronel, che completa la top ten.

Anche la seconda gara è stata negativa per Stefano D’Aste, quattordicesimo classificato.
Ritirati Gabriele Tarquini (a causa di un contatto con Catsburg), Jaap Van Lagen e Mehdi Bennani (problemi tecnici).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.