E’ scomparso Calogero Vanaria, fondatore di Kalì Kart

E’ scomparso ieri all’età di 83 anni Calogero Vanaria, uno dei pionieri del karting delle origini. Uno di quelli che, animato da una forte passione per questo sport, si era inventato una carriera da costruttore e di scopritore di talenti nell’automobilismo. Il suo soprannome, quel Kalì che è passato alla storia, è diventato il marchio di fabbrica dei suoi kart (Kalì Kart) e di personaggi ne ha scoperti davvero tanti, uno su tutti Michael Schumacher, vincitore del Campionato europeo di Formula A nel 1987, Gabriele Tarquini, Campione del mondo in Formula C nel 1984, Alex Zanardi, che sempre nel 1987 ha conquistato il titolo europeo 125 ICC. Ha conquistato diversi trofei (8 titoli di Campione del Mondo, 12 Campionati Europei, 25 Campionati Italiani), prima del passaggio di consegne alla factory CRG, che ha raccolto 39 mondiali e 40 titoli europei. Un personaggio dal carattere energico ma particolarmente generoso, nato e cresciuto a Sant’Agata di Militello e in seguito trasferitosi a Lonato del Garda, dove nel 1954 realizzò un capannone che divenne poi la fabbrica dei suoi successi, prima come pilota e meccanico e poi come costruttore e scopritore di talenti. Pochi mesi dopo Antonio Bosio, il karting perde un’altra delle sue pietre miliari. Alla famiglia di Vanaria giungano le condoglianze dell’intera redazione.

(credit photo: CRG SpA)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.