Frenafiletti: gli adesivi anaerobici perfetti

Nel settore industriale si usano prodotti specifici che un artigiano o un semplice appassionato di manualistica difficilmente avranno modo di maneggiare. Questo accade per tutti quei prodotti usati in ambiti particolari come gli imballaggi e la meccanica, soluzioni in grado di svolgere funzioni caratteristiche.  Oggetti difficili da reperire nel mercato comune, motivo per cui è necessario rivolgersi alla vendita online o alle grandi rivendite dedicate per l’appunto allo stoccaggio e alla rivendita di tali prodotti. Un esempio sono i frenafiletti, particolarmente utilizzati in ambito meccanico grazie alle straordinarie proprietà incollanti.

Ma nello specifico, cosa sono i frenafiletti? E cosa sono in grado di fare? Per “frenafiletti” si intendono degli adesivi liquidi appartenenti alla categoria degli anaerobici in grado di incollare parti diverse come le filettature e i cuscinetti, ottimi per fissare componenti della moto permanentemente. È proprio dal punto di vista delle filettature che i frenafiletti risultano perfetti per l’uso, grazie alla capacità di impedire allentamenti e movimenti vari; altra caratteristica dei frenafiletti è quella di eliminare l’eventuale corrosione provocata dallo sfregamento di filetti stessi.

Esistono diverse tipologie di frenafiletti, in grado di sopportare condizioni lavorative variabili, ma in linea generale la funzione di base è quella di mantenere ben salde le filettature. Allo stesso modo, sono diversi i marchi in grado di offrire prodotti analoghi; leader del settore è Loctite, in grado di offrire prodotti caratteristici come i frenafiletti ad alta, media e bassa resistenza o i frenafiletti per alte temperature ed elevata resistenza meccanica.

Threadlocking_606_215.jpg

I frenafiletti rappresentano un’alternativa più che valida ai semplici bloccaggi meccanici, spesso incapaci di garantire una buona tenuta nel tempo, così da dover ricorrere a prodotti adesivi come quelli sopra citati. Sono diversi i vantaggi che l’utilizzo dei frenafiletti porta con sé: su tutti vi è la riduzione degli eventuali costi di riparazione in caso di malfunzionamento o usura delle parti meccaniche in gioco, nonché l’allentamento delle stesse e la sostanziale capacità di impedire fenomeni come la corrosione.

La qualità del frenafiletto può essere anche controllata osservando la consistenza del prodotto: nel caso in cui questo si presenta molto liquido ci si troverà di fronte ad una buona qualità; in caso contrario il frenafiletto potrebbe non essere il prodotto più adatto per risolvere i problemi di incollatura. La liquidità e la fluidità sono fattori fondamentali in questo ambito, in quanto il liquido stesso dovrà penetrare nelle aree bisognose di essere fissate con un prodotto in grado di reggere l’usura del tempo.

Dal punto di vista dell’utilizzo, i frenafiletti sono caratterizzati da un processo di polimerizzazione a temperatura ambiente modificando la conformazione del prodotto applicato da liquido a plastico, solido. Tra i vantaggi garantiti dall’uso dei frenafiletti vi è la buona resistenza alle vibrazioni, l’impedimento della corrosione e la prevenzione delle perdite, degli allentamenti e dei movimenti, senza tralasciare la facilità nell’applicazione e l’importante riduzione dei costi. Insomma, prodotti particolarmente efficaci e indispensabili in ambito meccanico. Provare per credere.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.