Le guarnizioni dei freni: perché sono importanti e come funzionano

Quando ci mettiamo alla guida il primo aspetto da valutare è la sicurezza. Questo fattore è contraddistinto da diversi aspetti, uno dei principali è il sistema di frenatura, che è garantito dal corretto rivestimento delle pastiglie dei freni, ovvero le guarnizioni.

Il rivestimento dei freni è una parte fondamentale del sistema di frenatura veicolare, perché è quello che consente un’adeguata e sicura prestazione in strada. La guarnizione del freno è quella che viene a contatto con il tamburo del freno ed è applicata sulla pastiglia o sulla ganascia in metallo. Quando il rivestimento del freno si consuma, i freni possono emettere rumori come scricchiolio o vibrazioni, questi sono i primi avvisi di usura che se non sostituito il rivestimento del freno continuerà a consumarsi fino a quando i rivetti penetreranno nel rotore o nel tamburo causando danni costosi.

Sostituirlo con tempestività garantisce una riduzione dei costi operativi, le guarnizioni freno ESCOM Srl sono progettate con lavorazione dei materiali d’attrito senza amianto e grazie alle loro diverse formulazioni e parametri tecnici, trovano applicazione (freni a tamburo) in diverse tipologie di veicoli: auto, motociclo, del settore agricolo e della meccanica industriale. Grazie alla produzione di guarnizioni per freni e frizioni medianti macchinari di precisione la loro realizzazione è di qualsiasi dimensione che garantiscono alti standard qualitativi del freno.

Come funzionano le guarnizioni dei freni?

Le pastiglie dei freni sono soggette ad usura per questo vengono protette dalle guarigioni dei freni, sono fissate al blocco con rivetti, e si trovano direttamente sulle pastiglie dei freni. La guarnizione del freno posteriore solitamente viene applicata sulle pastiglie dei tamburi dei freni posteriori, soprattutto nelle autovetture. I freni a disco invece, sono maggiormente applicati sull’asse anteriore, di conseguenza le guarnizioni dei freni anteriori saranno di dimensioni più piccole, di forma piatta e installate nella pinza.

In ogni caso, indipendentemente dal tipo di pastiglia del freno, il principio e il dispositivo non subisce variazioni, le guarnizioni vengono installate sul telaio metallico dove sono presenti dei fori, e su un lato è presente il pad di attrito.

Requisiti e materiali

Quando si valutano nuovi componenti del freno per un veicolo, la scelta che garantisce maggiore prestazione e lunga durata è quella di un materiale di attrito molto duro. Questa tipologia di materiale è destinata a durare a lungo, richiedendo dei cambi riguardante i freni meno frequenti.

Le guarnizioni dei freni inoltre, devono avere un buon attrito, garantire prestazioni di frenata efficaci e sicure, presentando requisiti validi anche in condizioni critiche come: sbalzi di temperatura, elevato inquinamento e in caso di ingresso d’acqua o altre sostanze chimiche aggressive.

Se la qualità del rivestimento è scarsa si riconosce dal rumore fastidioso e sgradevole che emanano durante la frenata, facilmente udibile.

Per quanto riguarda i materiali, per lungo tempo sono stati progettati con l’amianto, che emana la polvere d’amianto dopo l’attrito, sostanza nociva per l’ambiente e gli esseri umani. Per questo motivo molte aziende hanno smesso di produrli con questo materiale, utilizzando composti complessi con aggiunta di resine organiche, fibre minerali e altri componenti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.