Squarci o buchi? Niente problemi con Bridgestone DriveGuard!

Il pneumatico Bridgestone DriveGuard
Il pneumatico Bridgestone DriveGuard

E’ stato presentato il nuovo Bridgestone DriveGuard, il nuovo pneumatico di Bridgestone che permette di continuare a guidare anche in caso di squarcio o foratura

Questo nuovo prodotto di Bridgestone, sviluppato con il contributo del centro di ricerca Bridgestone e con l’impiego di nanotecnologie, è un’evoluzione del classico pneumatico run flat che possiamo trovare su alcune vetture top di gamma, con la differenza che questo pneumatico può essere montato su qualsiasi tipo di cerchio con l’unica condizione che la vettura sia dotata di sensori per il monitoraggio della pressione dei pneumatici (sistema TMPS), per altro già obbligatorio dal 2014 su tutte le vetture.

Con questo pneumatico, come i normali pneumatici run flat, si potrà continuare a camminare anche in caso di foratura o danneggiamento del battistrada o del fianco del pneumatico per ben 80 km alla velocità di 80 km/h.
Grazie a questo nuovo pneumatico, quindi, gli automobilisti non dovranno più impelagarsi in complicati cambi gomma in autostrada o in tutte quelle zone dove eseguire questa operazione risulta pericoloso e/o complicato.

Tutto questo è possibile grazie alle caratteristiche ed alla tecnologia di questo nuovo pneumatico.
La prima tecnologia impiegata è quella chiamata dai tecnici “Cooling Fin”, che prevede l’impiego di speciali “pinne” sulla spalla del pneumatico deputate a dissipare il calore in eccesso che si crea quando si continua a guidare con il pneumatico a pressione bassa o nulla. Grazie a questa tecnologia, si preserva la vita del pneumatico.
Ovviamente, grazie ad un ampio impiego di silicio con tecnologia Nano Pro-Tech, il nuovo pneumatico Bridgestone DriveGuard garantisce un’ottima aderenza in caso di asfalto bagnato.

Altra caratteristica molto importante è il fianco del pneumatico rafforzato, che consente di sostenere il peso del veicolo anche in caso di perdita di pressione, dovuta a una foratura o a problemi derivanti dal danneggiamento del pneumatico anche se questo, come detto, avviene sui fianchi o sul battistrada.
Lo studio del disegno del battistrada, inoltre, grazie alle particolari lamelle nella parte centrale, permette un’ottima distribuzione del peso lungo tutto il battistrada del pneumatico stesso, in modo da non avere particolari deteriorazioni del pneumatico che viaggia a pressione bassa o nulla, e permette anche di avere un ottimo grip in condizioni di asfalto bagnato con qualunque pressione del pneumatico.

Per quanto riguarda i dati relativi alla nuova Etichetta Europea, il Bridgestone DriveGuard ha ottenuto la classe A per prestazione sul bagnato e C per resistenza al rotolamento.

Il pneumatico sarà disponibile in Europa a partire dal mese di marzo in ben 19 miusre differenti che vanno dalla 185/65 R15 alla 245/40 R18 e, nel mese di agosto, dovrebbe essere pronta la linea Bridgestone DriveGuard invernale, che sarà disponibile in 11 diverse misure.
Il prezzo di questo pneumatico dovrebbe essere del 20% superiore rispetto al prezzo di un pneumatico normale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.