Penumatici Estivi: Guida alla scelta dei migliori pneumatici e gomme esite per la propria auto

Gli pneumatici estivi possono essere identificati come le normali gomme che si usavano anni addietro, quando gli pneumatici invernali ancora non erano stati messi sul mercato. Questi ultimi sono caratterizzati da microincisioni trasversali il cui compito è trattenere il terriccio, le eventuali particelle di ghiaccio presenti sull’asfalto e garantire un grip migliore in caso di scarsa aderenza. 

Gli pneumatici estivi non hanno alcuna microincisione trasversale, ma solamente le scanalature più grandi, sia longitudinali che trasversali, il cui compito è deviare l’acqua piovana all’esterno della gomma e del veicolo. Riconoscere questo tipo di pneumatici è quindi abbastanza semplice, anche da quelli denominati All Season, un modello che si può definire ibrido, una via di mezzo fra gli pneumatici estivi e quelli invernali.

Quando preferire gli pneumatici estivi

La scelta di uno pneumatico estivo è attualmente una decisione che contraddistingue un certo tipo di automobilista, generalmente colui che ama particolarmente guidare, in quanto la presenza sul mercato dei modelli All Season ha già convinto all’acquisto molte persone che non vogliono pensare al cambio delle gomme alle scadenze previste. Si tratta di un atteggiamento più che giustificato, specie se messo in relazione con le soggettive caratteristiche di guida. 

In ogni caso, la gomma estiva garantisce in condizioni di asciutto e di elevata temperatura dell’asfalto una tenuta di strada decisamente migliore, garantita da una maggiore superficie di contatto fra le parti. La scelta di uno pneumatico estivo deve quindi propendere per un prodotto di ottima qualità che garantisca una tenuta di strada notevole; in caso contrario si rischia di fare un investimento sbagliato. A tal proposito è giusto ricordare che le gomme estive possono essere usate anche in inverno a patto di portare a bordo del veicolo le apposite catene da neve, mentre gli pneumatici invernali non possono essere montati in estate in nessun caso.

I migliori pneumatici estivi in commercio

Le marche di pneumatici presenti sul mercato sono tantissime e sapere con esattezza quale modello scegliere è molto difficile, a meno di non avere la possibilità di provarli tutti, situazione decisamente improbabile. I prezzi sono parecchio variabili e talvolta a parità di dimensioni si possono riscontrare differenze anche del 400%. Ma come fare quindi a scegliere il prodotto migliore? 

Come accennato, le persone che guidano abbondantemente sotto al limite di velocità massima consentita oppure usano poco l’auto, farebbero bene a scegliere le gomme All Season, in quanto risparmierebbero tempo e denaro e potrebbero contare su prestazioni di ottimo livello. Coloro che invece preferiscono avere una macchina sicura in ogni condizione dovrebbero scegliere uno pneumatico estivo in base ai seguenti aspetti:

– valutare l’etichettatura europea: attualmente tutti gli pneumatici omologati devono riportare un’etichetta che evidenzia alcuni valori fondamentali utili per riconoscere le caratteristiche ad essi associate. Tali caratteristiche sono la rumorosità espressa in decibel, il consumo di carburante per ogni chilometro percorso e lo spazio di frenata in condizioni di fondo stradale bagnato. Questi valori possono sembrare inadeguati all’effettiva tenuta di strada di uno pneumatico, ma in realtà parlano molto chiaramente della qualità del prodotto che ci si appresta ad acquistare. Una gomma che tiene molto è in grado di frenare in poco spazio, anche sul bagnato, almeno quando è ancora nuova o ha percorso pochi chilometri; successivamente le cose possono variare a seconda della miscela e della costruzione della carcassa dello pneumatico. Una gomma poco rumorosa è in genere più confortevole per i lunghi viaggi, ma dovrebbe teoricamente offrire una tenuta minore; stesso discorso vale per il consumo di carburante. Tuttavia questi parametri dipendono dal peso del veicolo, dalla sua potenza, dal tipo di trazione e da una serie di fattori che può risolvere solo l’esperienza dell’automobilista o del gommista;

– guardare il costo: il prezzo di uno pneumatico è come in tutti gli acquisti abbastanza indicativo su cosa si stia per comprare. Una gomma che costa 60 euro non può valere come una che ha un prezzo di 180 euro, anche se esistono le classiche eccezioni che confermano la regola. Quando si spende poco è facile imbattersi in buone gomme che sono però molto deficitarie dal punto di vista costruttivo; questi pneumatici possono avere una grande tenuta, ma muoversi pericolosamente in prossimità del cerchio facendo perdere aderenza all’auto in caso di sterzate brusche o particolarmente decise;

– considerare le recensioni online: la rete internet è uno strumento essenziale per conoscere molte cose che tempo addietro si trovavano solo sui libri o erano patrimonio esclusivo di una sola persona. Leggere le recensioni e scambiarsi le opinioni aiuta davvero a provare in modo indiretto ogni tipo di pneumatico e a scegliere la gomma ideale per la propria auto e il proprio stile di guida.

In conclusione si può affermare che gli automobilisti che amano la guida e pretendono la massima sicurezza hanno a loro disposizione tantissimi modelli di gomma estiva fra cui scegliere; è importante che ognuno decida in base ai parametri suddetti, probabilmente il modo migliore per non incorrere in pareri troppo soggettivi o stabiliti esclusivamente da una campagna promozionale azzeccata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.