Pneumatici: ecco come farli durare di più

Come ogni pezzo dell’auto che necessita del cambio, anche gli pneumatici comportano un costo elevato. Del resto, la qualità si paga e non c’è niente di più importante della sicurezza su strada. Mai sottovalutare questo dettaglio, soprattutto se la scelta è quella di puntare al risparmio e non alla qualità degli elementi della nostra auto.

Considerando che, come dicevamo, ogni operazione in questo settore ha un costo e che soprattutto è indispensabile, è necessario almeno optare per degli accorgimenti che permettano di rimandare il più possibile la visita al gommista. Per così dire, i trucchi per non far deteriorare le gomme ci sono, non sempre però si conoscono e soprattutto non sempre si mettono in pratica.

È noto che gli pneumatici dividano un po’ gli automobilisti. C’è chi crede che i controlli regolari non siano utili per risparmiare e chi, invece, è sicuro del contrario.

Non è possibile entrare nella mente delle persone, ma è possibile sicuramente spiegare bene perché questi trucchi potranno realmente far risparmiare tempo e denaro agli automobilisti. Ciò non significa che saranno sempre perfetti, ma almeno potranno durare di più.

Facendo una piccola premessa è necessario dire che la scelta degli pneumatici è molto importante. Ciò significa che è necessario affidarsi a rivenditori seri e con un’ampia esperienza alle spalle, come Gomme Planet che sappiano capire quale possa essere la soluzione migliore per ogni cliente.

Qualche trucco utile

Il primo controllo utile da fare per evitare il rapido deterioramento delle gomme è quello della pressione. Ogni pneumatico deve essere sempre ben gonfiato con una pressione compresa tra i 2 e i 3 bar. In inverno, stagione con aria più fredda e pressione più bassa, è possibile aggiungere qualche decimo, così come toglierlo in estate.

Pneumatici ecco come farli durare di più

Solitamente la pressione va controllata ogni 30 giorni e prima di ogni viaggio lungo in auto. 

Optare per la rotazione delle gomme è un’altra operazione utilissima. Questa viene effettuata ogni 10mila chilometri oppure ogni sei mesi. L’obiettivo è quello di favorire un consumo uniforme e allungare la durata del treno di pneumatici. La regola è quella di ruotarli tutti e quattro, ma se questo non fosse possibile basterà scambiare i posteriori con gli anteriori.

Fare molta attenzione all’usura che rappresenta uno degli elementi più dannosi per la sicurezza. Esistono limiti precisi di spessore del battistrada che è necessario tenere presenti per non correre rischi o sorprese inattese.

In caso di urto

È importante sapere che in caso di urto con qualsiasi oggetto, che sia un marciapiede, una buca o altro, è necessario recarsi subito dal gommista che con esperienza saprà capire la gravità della situazione anche all’interno della copertura.

Spesso, infatti, uri di vario genere (anche non gravi) possono dare origine a lesioni interne dei pneumatici poco evidenti o non rilevabili a occhi nudo. Inutile dire che si tratta proprio delle lesioni più complicate e difficili da sistemare. Certo però che se controllate in tempo potranno essere almeno limitati i danni più importanti. Il consiglio è in ogni caso quello di non puntare mai al risparmio quando si tratta di sicurezza su strada. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.