Alonso, arriva l’OK dei medici per il GP di Cina

Dopo aver saltato la gara del Bahrain a causa di uno stop forzato imposto dai medici, Fernando ha superato tutti i controlli necessari per partecipare al GP di Shangai


Lo stop di Alonso, causato da una microfrattrura alle costole dovuta alla rottura del sedile che è avvenuta durante il violento impatto di Melbourne, è finalmente terminato.
I medici però, accordano ad Alonso la possibilità di disputare solo la prima sessione di prove libere: l’asturiano, infatti, dovrà presentarsi in commissione medica dopo le prime prove libere per ripetere i controlli di routine.

Approfondisci: Ecco il video dell’incidente di Alonso e le dichiarazioni del pilota

La visita medica, oltre a verificare lo stato della piccola frattura alle costole tramite opportuni esami, ha avuto lo scopo di verificare l’idoneità dello spagnolo a sopportare gli stress di una vettura di Formula 1 e, soprattutto, confermare che l’organismo sia in grado di sopportare un altro eventuale terribile incidente senza che questo provochi ad Alonso ulteriori problemi.

Fernando potrebbe anche rinunciare ad affrontare le qualifiche ufficiali e la gara, visto che dalla gara di Melbourne l’intensità dei suoi allenamenti è molto diminuita proprio a causa di questa frattura al costato.
Alonso ha dichiarato diverse volte di essere al 100%, ma un basso livello di allenamento potrebbe gravare sul rendimento del pilota.

La McLaren-Honda, questa volta, ha deciso di “portare” Vandoorne da subito, senza doverlo richiamare in fretta e furia a poche ore dell’inizio delle seconde libere come accaduto in Bahrain.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.