FIA: “Si potranno fornire solo PU 2016!”

Nella prossima riunione, i motoristi e la FIA decideranno come procedere sul tema della forniture 2016

Da poche ore, però, proprio la FIA ha fatto sapere che tutti i costruttori di V6 di Formula 1, il prossimo anno saranno tenuti a fornire solo specifiche 2016 ai propri clienti, salvo contratti già sottoscritti.
A questo punto, la situazione sembra chiara: la Formula 1 non vuole perdere un team come la Red Bull proprio perchè era stata la Red Bull a dire che non avrebbe accettato propulsori con specifiche 2015, cosa che invece aveva accettato la Toro Rosso pur di non rimanere senza power unit.

Dal canto suo, Ferrari ha risposto di non poter fornire ai due team di proprietà di Dietrich Mateschitz le specifiche 2016 perché ormai è troppo tardi per aumentare la produzione delle nuove unità, che saranno a disposizione della stessa scuderia modenese, della Sauber e della neonata Haas F1.

La FIA, però, ha ricordato al team di Maranello e agli altri motoristi l’esistenza dell’articolo 23.5 del regolamento sportivo, che prevede che i motoristi forniscano le medesime specifiche a tutti i clienti. Questa norma, però, potrebbe essere “aggirata” se ci fosse l’unanimità dei costruttori nella modifica dell’articolo e la richiesta delle modifiche abbia un valido fondamento di sicurezza.

Nella prossima riunione, però, sicuramente qualcuno alzerà la voce e qualcun’altro sbatterà i pugni sul tavolo ma, a questo punto, una cosa è certa: se non si modifica l’articolo che impone ai motoristi di fornire le stesse specifiche a tutti, o la Red Bull tenterà di cucire lo strappo con Renault o sarà senza power unit, visto il categorico rifiuto di Mercedes di trattare con il team angloaustriaco.

D’altra parte, anche senza modifica dell’articolo, Ferrari potrebbe semplicemente chiudere la porta in faccia a Red Bull senza un perchè preciso, visto che non esiste l’obbligo di fornire le proprie power unit ad altri team.
Inoltre, sembra che Arrivabene abbia espresso il proprio disappunto nei confronti di Horner, che vuole i meriti quando la vettura vince e scarica le rosponsabilità agli altri quando la vettura non è vincente.

Magari sarà poco spettacolare in pista ma, dal punto di vista burocratico, questa stagione ci sta regalando davvero tante emozioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.