Hamilton conquista vittoria e titolo ad Austin!

Hamilton festeggia il titolo sul podio
Hamilton festeggia il titolo sul podio

Hamilton ha conquistato al termine di un emozionante GP il suo terzo titolo iridato, sfruttando anche un errore di Rosberg

Il terzo iride dell’inglese si è magicamente materializzato a dieci giri dal termine, quando Rosberg ha commesso un errore all’uscita dalla curva 11 ed è andato fuori pista, permettendo ad Hamilton di conquistare il suo decimo successo stagionale ed il suo secondo titolo consecutivo. Adesso, Hamilton ha raggiunto il numero di titoli conquistati dal suo idolo: Ayrton Senna.

Rosberg, però, non è stato in grado di fare una gara che potesse mettere in difficoltà il britannico, prima non riuscendo a sfruttare al meglio la partenza dalla pole position e dopo non riuscendo ad avere un passo adeguato per contrastare il compagno di squadra. Il tedesco, inoltre, si è salvato in extremis dall’attacco di Vettel, autore di una gara praticamente perfetta che lo ha visto rimontare dalla quattordicesima posizione fino al arrivare ai piedi del podio.
Vettel, assieme al muretto del Cavallino Rampante, non ha sbagliato nemmeno una scelta e in pista è stato incisivo dal primo all’ultimo giro, grazie ad una strategia che, se non fosse stato per la seconda safety car entrata in pista, avrebbe potuto portare il tedesco alla sua quarta vittoria stagionale.

Strepitosa gara per Max Verstappen, che ha centrato un’ottima quarta posizione grazie al suo talento ed alla sua aggressività.
Quinta posizione per Sergio Perez, che è risucito a portare alla Force India punti importanti per il Mondiale Costruttori. A differenza di Hulkenberg, però, Sergio è stato bravo ad attendere le giuste occasioni da sfruttare, mentre il tedesco è stato un pò precipitoso, andando ad urtare Ricciardo e finendo la sua gara al trentaseiesimo giro.

Sesta posizione per Carlos Sainz che, dopo essere partito dalla ventesima posizione a causa di un errore nelle qualifiche di oggi, ha messo in piedi una rimonta strepitosa, dando vita ad una battaglia senza esclusione di colpi con Button e Ricciardo.
Dietro lo spagnolo si è piazzato un ottimo Jenson Button, che ha perso la sesta posizione proprio all’ultimo giro.
Pastor Maldonado ha terminato la corsa in ottava posizione con l’unica Lotus superstite, così come ha fatto Felipe Nasr con la Sauber, in nona posizione.
Deludente decima posizione per Daniel Ricciardo, che è sceso in pista con una vettura messa a punto per condizioni da bagnato estremo. Le due Red Bull, infatti, nelle battute iniziali hanno addirittura superato e staccato le Mercedes ma, quando la pista si è asciugata, hanno mostrato i propri limiti.

Soltanto undicesimo Fernando Alonso, sesto fino a pochi giri dal termine, quando ha iniziato ad avere dei problemi con il retrotreno della sua vettura che lo ha portato a soffrire delle perdite di potenza in trazione.
Chiude dodicesimo Alexander Rossi, che ha sfiorato la zona punti al suo terzo GP.

Gara difficile per Kimi Raikkonen, finito a muro al ventesimo giro, appena uscito dai box dopo aver cambiato le intermedie con le morbide. Il finnico è riuscito a tornare in pista con il musetto e l’ala danneggiata e a rientrare ai box, ma la sua SF15-T è risultata troppo danneggiata ed è stato costretto al ritiro dopo altri sei giri.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.