Il ritiro di Raikkonen provocato dal turbo

Il principio d'incendio sulla vettura di Raikkonen ripreso dall'on board camera
Il principio d’incendio sulla vettura di Raikkonen ripreso dall’on board camera

Il ritiro di Kimi Raikkonen è stato provocato dalla rottura della turbina, che ha ceduto a causa di un eccessivo calore generatosi all’interno del cofano motore

Il rientro di Raikkonen ai box, con le fiamme che uscivano dall’airscope ed un marshall che ha praticamente spruzzato sopra la testa del finlandese la schiuma estinguente, hanno fatto sorridere più di un appassionato, ma ieri non si immaginava il perchè del principio d’incendio sulla SF16-H.
Tuttavia, l’intuizione poteva esserci già ascoltando con attenzione le parole di Raikkonen, che ha dichiarato: “Non è un cedimento del propulsore perché il motore girava e mi ha permesso di rientrare ai box, c’è stata solo una perdita di potenza”.

Le analisi dei meccanici Ferrari hanno riscontrato un cedimento della turbina, quindi Kimi guidava praticamente un 1.6 V6 aspirato. Ma il problema non è solo la turbina: nelle power unit che equipaggiano le attuali Formula 1, infatti, la rotazione della turbina attiva anche uno dei due sistemi di recupero dell’energia che, conseguentemente alla rottura della turbina finisce di erogare energia.
Probabilmente il guasto è avvenuto durante la sosta in pit lane quando è stata esposta al bandiera rossa: forse i meccanici responsabili della vettura numero 7 hanno atteso un pò più del previsto per attivare i sistemi di ventilazione impiegati per raffreddare il cofano motore, e questo calore ha fatto in modo che il metallo della turbina cedesse. Questo cedimento non si è manifestato alla ripartenza dietro la safety car, ma solo quando è stato necessario impiegare la massima potenza fornita dalla power unit.

Il team principal Ferrari, Maurizio Arrivabene ha dichiarato: “Se avessimo visto in telemetria che c’era un problema al motore, gli avremmo ordinato di parcheggiare subito la macchina a bordo pista senza farlo arrivare ai box”.

L’unica consolazione per Raikkonen, è che dovrà cambiare solo la turbina per il GP del Bahrain e non tutta la power unit. Inoltre, proprio la turbina è il componente meno soggetto ad usura e rotture, quindi Kimi potrebbe anche sperare di usare una turbina per 8 gare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.