A Roma arriva ePrix: la Formula E pagherà per asfaltare la città

Sembrava essere un semplice pettegolezzo, e invece i rumors sono diventati realtà. L’ePrix di Roma si terrà davvero: la data scelta è il 14 aprile 2018, giorno in cui arriveranno le vetture di Formula E, pronte a sfrecciare per le strade dell’Eur.

Il 6 luglio si è tenuta la presentazione ufficiale dell’evento davanti alla stampa e ai cittadini. In Piazza del Campidoglio, alla presenza di Virginia Raggi e del presidente della Formula E Alejandro Agag, è stata anche esposta una monoposto elettrica.

Roma sarà rinnovata per ospitare la Formula E

Oltre alla presentazione si è svolta una conferenza utile per chiarire gli aspetti organizzativi e amministrativi dell’evento. E’ stato confermato che, già nei giorni precedenti alla gara di sabato, si terranno una serie di appuntamenti per coinvolgere un imponente numero di pubblico e soprattutto le scuole.

Per ora si ipotizza che i piloti possano far visita a diversi istituti, così da promuovere la mobilità elettrica. Tra le tante iniziative promozionali è compresa anche la possibilità di aprire un settore del circuito per favorire la visione gratuita da parte del pubblico.

Formula E
Formula E

Sarà la Formula E, con l’aiuto degli sponsor (tra cui figura anche Enel) a occuparsi della spesa complessiva. E’ previsto un piano di riasfaltatura dell’intero percorso di gara. Inoltre saranno inserite diverse colonnine per favorire la ricarica delle auto elettriche. Infine ci sarà anche un’estesa area Wi-Fi presso il municipio. A parlare di questi vantaggi è stata il sindaco di Roma, Virginia Raggi, pronta ad appoggiare il tema della sostenibilità ambientale nella Capitale.

Come si svolge la competizione?

Le gare di Formula E sono effettuate solo su tracciati cittadini, sfruttando una serie di strutture provvisorie che sono invasive solo in minima parte. Visto il prestigio internazionale della manifestazione, nel circuito sarà anche allestita una zona dedicata all’intrattenimento per il pubblico adulto e non solo. Vi saranno spazi appositi per accogliere i bambini, oltre all’inserimento di simulatori di guida e zone espositive varie. In questo modo saranno richiamati gli spettatori, pronti per essere catapultati nel mondo della trazione elettrica.

Saranno accessibili anche i biglietti di ingresso: si parla infatti di una spesa che potrebbe partire da 5 euro. Davanti a un importante happening come questo, anche diversi brand dell’industria automobilistica sono pronti a progettare iniziative nella Capitale. Ci si aspetta un grande numero di stand e appuntamenti rivolti al grande pubblico. Al momento però è ancora tutto in fase di organizzazione, ma le aspettative sono altissime.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.