Ardigò vince di forza la finale KZ1, Lorandi primo KZ2

Marco Ardigò si impone di forza nella finale KZ1-KZ2 del terzo round della WSK Super Master Series, riuscendo a piegare Jordon Lennox-Lamb scattato dalla pole position, bruciandolo giù al via. Ma al termine del primo giro l’inglese è abile a riprendersi la leadership, permdettendo anche a Camponeschi di passare. De Conto intanto fa segnare il giro recvord al terzo passagghio, subito migliorato da Lennox-Lamb. Intanto, si infiamma il duello tra Ardigò e Camponeschi, con il pilota Tony Kart che supera l’ex-compagno di squadra al quarto giro e una tornata dopo fa segnare il giro record. Nelle retrovie si segnala l’ottavo posto di Rick Dreezen, mentre Bas Lammers la tornata successiva conquista il primato sul giro. Inizia una lunga fase di studio che dura diversi giri, con i soli Ben Hanley (quarto) e Flavio Camponeschi (sesto) che si assicurano rispettivamente la quarta e sesta posizione. La svolta arriva al quindicesimo giro, quando Ardigò e De Conto superano Lennox-Lamb, ma la tornata successiva l’inglese torna in seconda posizione e va a caccia di Ardigò. A un giro dalla fine, Hanley conquista il podio su De Conto, mentre sul traguardo il finale è incredibile: solo 15 millesimi separano Marco Ardiogò e Jordon Lennox-Lamb, che non aveva gradito la manovra dell’italiano con cui è entrato in collisione. Dietro di loro, Ben Hanley precede Paolo De Conto, seguito da Hajek, Camponeschi, Abbasse, Lorandi (primo KZ2, a completare la festa per i materiali Tony Kart), Thonon e Jorrit Pex.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.