Europeo CIK-FIA rd. 2: qualifiche e batterie

Si apre a Zuera il secondo round delle serie continentali targate CIK-FIA, con le classi OK e OK Junior impgnate nella prima uscita dopo il varo delle nuove regole sui propulsori monomarcia e la KZ1 alla seconda prova. Le qualifiche hanno disegnato il quadro delle batterie e hanno visto, per quanto riguarda la classe OK, ila pole position di Tom Joyner, che stacca di 28 millesimi Logan Sargeant e di 57 Marta Garcia e Lorenzo Travisanutto, appaiati. Dietro di loro, troviamo Alexander Smolyar, Karol Basz,, Felice Tiene, Hannes Janker e un’altra coppia composta da Bent Viscaal e Noah Milell, anche loro con lo stesso tempo al millesimo, che chiudono la top ten. Nelle batterie, Joyner si conferma leader, copo un percorso netto chegli permette di staccare un terzetto a 9 penalità composto da Marta Gardia, Bent Viscaal e Pedro Hiltbrand, accreditato del 14. tempo in qualifica. A seguire, Karol Basz prcede Hannes Janker e Martijn Van Leeuwen, anche loro appaiati a 17, Smolyar, Lappalainen e Sargeant a chiudere la top ten.

Nella OK Junior pole position per Sami Taoufik, che precede di 22 millesimi Hampus Eriksson e di 120 Isac Blomqvist; a 55 Noah Watt chiude il terzetto Tony Kart all’inseguimento del FA Kart del battistrada. Dietro di loro, Esteban Muth precede Finley Kenneally, davanti a Ilya Morozov, Caio Collet, Justas Jonusis e Ugo De Wilde a chiudere la top ten. Le batterie premiano, invece, Noah Watt, che con 4 penalità si porta in testa alla graduatoria battendo il polesitter Taoufik, che ha vinto 3 gare ma paga una quinta posizione nell’ultima manche; viene affiancato da Blomqvist che precede Kenneally, David Vidales, Caio Collet e Pavel Bulantsev, appaiati a 14, Peisselon, Piastri e De Wilde a chiudere la top ten.

In KZ1 le qualifiche si concludono con la pole position di Patrik Hajek, che precede di 43 millesimi Paolo De Conto e di 80 Bas Lammers. Stan Pex, alla prima gara in KZ1 dopo essere stato ottimo protagonista della KZ2, è quart e precede Marco Ardigò, Jeremy Iglesias, Lorenzo Camplese, Marcus Armstrong, Anthony Abbasse e Flavio Camponeschi che chiude la top ten. Hajekl in testa anche al termine delle batterie, anche se a pari punti con Bas Lammers perché i due vincono una gara a testa, ma l’olandese è secondo per la posizione in qualifica. Segue Iglesias precede Stan Pex, De Conto, Camponeschi, Ardigò, Abbasse, Davide Forè e Douglas Lundberg.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.